EIRE, a Fairy Tale

di Paola G. Lunghini

 

Prima puntata : le persone

 

Si è conclusa giovedì 26 giugno  la decima edizione di EIRE e in questi giorni si sta completando il follow up dell’ evento : Società ed Enti stanno inviando ai loro contatti  le press release, i ringraziamenti e a volte pure le foto ricordo . E’ sempre così : il ferro va battuto finchè è caldo.

Io, prima di tentare una sintesi di questa EIRE ho dovuto aspettare un pochino : faccio ancora un po’ fatica a scrivere perché mi fa ancora male la mano ,  per via di tutte le mani che nella kermesse  ho stretto…migliaia e migliaia. Perché questa volta  – al Salone -  di gente ne è venuta davvero tanta. E io ne conosco davvero tanta.

Al di là dei partecipanti  “abituali”, ho con gioia incontrato in Fiera molte persone che non vedevo da anni ; e molte che venivano a EIRE per la loro prima volta ( in tal caso, ti chiedono subito un po’ di “ istruzioni per l’ uso” , impossibile negargliele, non sarebbe gentile) .

Già il primo giorno tutti coloro che incontri ti chiedono «Allora, cosa te ne pare?».

Calma, prima di dare un parere/ giudizio, aspettiamo almeno la conclusione…

E allora, dai che incominciamo ! Tutto ciò che segue , ça va sans dire, è assolutamente soggettivo.

 

Quelli che io considero i top 20 della community italiana  li ho visti e/o salutati tutti, tranne uno : ovvero Valter Mainetti, patron di Sorgente. Ma è noto che il Professore passa metà della sua vita all’ estero, e che egli non ama eccessivamente le Fiere… (In ogni caso , il Gruppo è stato più che ben rappresentato – anche in un paio di affollati convegni – dal DG Stefano Cervone, ndr).

Quelli che io considero i top 50, beh, direi che c’ erano proprio tutti. E anche i top 100. E anche i 500.

E così via via  «compagnia cantando» ( come dice il mio storico amico Lino Ravalico, da Trieste).  Vogliamo giocare ? : ditemi chi sono, secondo voi, i top 20 !!!

E poiché alla riga sopra dicevo Trieste, va subito sottolineata la forte presenza di Generali  all’ interno dello stand di CityLife. Anche se non c’ era in Fiera il nuovo “ grande capo francese” mi piace perlomeno citare , per il Gruppo, il giovanissimo ma nella community già ben noto Nicholas Garattini.

 

Ho incontrato importanti player esteri .

Ho conosciuto diversi nuovi ( per EIRE) esponenti della PA :  sempre numerosi, ma in numero  forse inferiore rispetto ad alcune passate edizioni di EIRE. Comprendiamo, è ovvio, le logiche della spending review.

Al di là delle importanti presenze “ istituzionali ” al Convegno di apertura di EIRE e non solo – su cui non mi soffermo in quanto la Stampa nazionale a ciò ha dato ampio risalto – cito già sino da ora quella del Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia : che ho intervistato . Simpaticissimo e bravissimo. Gli dedicherò asap un “ boxino ad hoc”.

 

C’ erano in EIRE moltissime donne, sempre più “ vivaci” e anche in posizioni sempre più apicali. Signore, la strada è ancora tanto in salita, ma vedrete nei prossimi anni…

Da “ pioniera” dell’ “Immobiliare al Femminile” quale sono, di questa partecipazione  sempre più “rosa” non posso che essere contenta.

Un plauso, ovviamente, va alle amiche di AREL-Associazione Real Estate Ladies, che hanno con tanto entusiasmo felicemente animato lo stand dell’ Associazione ; e hanno pure organizzato un riuscitissimo workshop.

bianco & nero” dell’ Agorà del turistico ( Tourism for Italy)

 

Visti moltissimi architetti , ma gli architetti in EIRE sono stati sempre bene presenti e quindi ciò non costituisce novità.

Un “ Bravo” particolare va a Simone Micheli, che ha apposto la sua firma per il layout e l’ immagine della “Agorà ” del turismo ( Simone, ma proprio in bianco e nero la dovevi fare??? Un po’ di colore, che diamine ! Per saperne di più : http://www.internews.biz/?p=10933 ) ; e ad Aldo Cingolani, Presidente di Bertone Design, che ha sviluppato il concept dell’ “ Investors’ Lounge”: per saperne di più  http://www.internews.biz/?p=10178

Visti moltissimi avvocati, e questo è un buon segno:  gli avvocati sono abilissimi nell’ annusare the scent of business. E ciò tradotto in italiano significa che i tempi – almeno per il corporate real estate- stanno cambiando in meglio. Il deal annunciato proprio oggi  tra Sonae Sierra  e Union Investment , http://www.internews.biz/?p=11036

ne è prova .

Tra le law firm, segnalo volentieri la novità di ERRELegal, studio legale immobiliare appena nato su iniziativa di Emiliano Russo e dall’ esperienza  degli avvocati e professionisti della direzione legale di Beni Stabili Gestioni SGR. Insomma, un “ caso” di  “ outsourcer legale “ di Beni Stabili.  Emiliano, per il lancio,  si è reso sponsor dell’ affollato party organizzato nel megagalattico stand di Beni Stabili appunto.

Honni soit qui mal y pense.

 

Visti tutti i vertici associativi della real estate community .

Viste tutte le persone che si occupano di editoria immobiliare.

Visti molti colleghi della Stampa  e della comunicazione.

Visti molti rappresentanti dell’ Accademia ( e molti studenti). Quest’ anno in particolare  – e ancora grazie al supporto di BNP Paribas RE –  tutto si è concentrato sul Concorso ( cui hanno partecipato alcune decine di progetti) denominato “ Destinazione EIRE”  : http://www.internews.biz/?p=10872

Del Premio di AICI Giovani alla “Loyalty aziendale”, conferito a Barbara Knoflach ( CEO di SEB AM ) ho già detto abbondantemente . Ma, se volete, ora potete andare al  link http://www.internews.biz/?p=11044   : ci sono alcune belle foto della cerimonia.

 

Visti ancora troppo pochi esponenti del mondo del credito. Ma forse qui qualcosa sta cambiando. Sperèm.

 

( segue)

 


Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress