Il primo “Retailer Day” del nuovo CNCC al Centro Commerciale “Parma Retail”

Si è svolto ieri 10 luglio  a Parma, presso il Centro Commerciale  “Parma Retail” (40 mila metri quadrati di parco commerciale gestiti da COGEST e aperti al pubblico dallo scorso dicembre), il consueto appuntamento estivo organizzato dal Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali: il “Retailer Day CNCC”.

Organizzazione e regia del convegno erano, come sempre, affidate alla Commissione Consultiva Sviluppo Retail del CNCC, che ogni anno in questo periodo si ritrova per fare il punto sullo stato dell’arte della distribuzione moderna dei centri commerciali in Italia, per discutere di nuove tendenze e prospettive di crescita di un settore in rapida evoluzione e in trasformazione costante.

Moderati dall’attenta penna di “Largo Consumo” Armando Garosci, e sotto il vigile occhio del Patron dell’iniziativa Roberto Folgori, Presidente della Commissione Consultiva Sviluppo Retail, numerosi operatori del settore hanno condiviso con i presenti le loro esperienze pregresse e le loro buone idee per il futuro.

Verso quale nuova forma identitaria muoveranno i centri commerciali? Possiamo ancora definirli “non luoghi” come fece Marc Augè o dobbiamo cominciare a riferirci alla nuova definizione di “luogo terzo” che sempre più si fa strada tra i banchi dei sociologi? Quanto e come è cambiato il modo di usufruire degli spazi commerciali da parte del pubblico?

«Tra i temi più attuali vi è certamente quello dell’intrattenimento (leisure), entrato a far parte stabilmente della spesa delle famiglie, a partire dalle primissime fasce d’età» spiega lo stesso Roberto Folgori.

Il leisure dunque, come spunto di diversificazione e miglioramento delle gallerie commerciali e della così detta “shopping experience”, sempre il leisure, come completamento di un settore trainante come quello della ristorazione, e ancora il leisure come motore di relazioni con il territorio e la comunità, come chiave di comunicazione e marketing.

Ad aprire i lavori, il neo eletto Presidente del CNCC Massimo Moretti, negli scorsi giorni succeduto al “mitico” Piero Malaspina, che ha spiegato quanto il settore intero appoggi i propri piedi su alcune “garanzie” che dovrebbero incoraggiare gli investitori a impegnarsi in un processo di trasformazione necessario e obbligatorio. Notevole lo spunto di Franco Costa (Costa Group) che – parlando di quanto i servizi di intrattenimento presenti tutt’attorno al centro commerciale siano cambiati negli ultimi venti anni- ha spinto sulla necessità di uscire dalla logica dei grandi gruppi e delle catene in franchising: « Il vero salto di qualità sarà fatto quando oltre ai vari Old Wild West e Rossopomodoro, tutti uguali ovunque ci si trovi, l’avventore del centro commerciale troverà, tra i grandi, anche i piccoli produttori e potrà decidere di entrare in un negozio che sta tra Nike e Armani, ma vende solo pesto o solo olio d’oliva».

Al Retailer Day si sono insomma ascoltate idee e visioni a volte anche contrastanti  (occorrerebbe spendere due parole su questa “mania” che pare aver ormai colpito l’intero settore economico finanziario, ovvero quella di usare gli inglesismi – ad esempio vision e mission-,  quasi che, ad aggiunger le due lettere che mancano a fare l’italiano, peste potrebbe coglierli!).

Per fare un solo esempio, qualcuno in corso di mattinata aveva definito Old Wild West e Rossopomodoro un’evoluzione dell’offerta ristoro dei centri commerciali verso l’eccellenza alimentare. Ora, con tutto il dovuto rispetto, l’eccellenza alimentare degustabile in quel di Parma è di ben altra natura e livello.

Il pensiero comune era, però, autoevidente: al settore serve investire in leisure e in tecnologia, e soprattutto servono idee nuove, comunicate in modo nuovo.

Che il futuro del CNCC cominci proprio da come si saprà interpretare queste necessità di settore, è altrettanto chiaro ed evidente.

(Lorenzo Taini)

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress