Confedilizia: pubblicato il decreto sulla “morosita’ incolpevole”

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale – ed è quindi in vigore da ieri – il testo del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti in materia di “morosità incolpevole”, previsto dal decreto-legge n. 102/’13, come convertito.

Nel provvedimento – disponibile sul sito Internet della Confedilizia – sono indicati, fra l’altro, i casi di “morosità incolpevole”, da intendersi come “la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare”, e cioè: perdita di lavoro per licenziamento; accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici; cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali. Il decreto indica inoltre i criteri per l’accesso ai contributi da parte degli inquilini e il riparto dei fondi fra le Regioni.

Il provvedimento prevede che siano i Comuni a comunicare ai Prefetti l’elenco degli inquilini che richiedano il contributo e che abbiano i requisiti per l’accesso allo stesso. I Prefetti, in seguito a tale comunicazione, provvederanno poi alla programmazione in via generale della forza pubblica.

 

Fonte : Confedilizia

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress