Sestilio Paletti , al via la vendita delle residenze nello storico palazzo milanese che fu dimora del Maresciallo Radetzky

di Paola G. Lunghini.

 

Elegante cocktail party ieri sera a Milano  per festeggiare il completamento del restauro e il lancio della campagna di commercializzazione di “ Cusani 5 ”,  centralissimo palazzo  storico acquisito  alcuni anni orsono da una società che fa capo  al noto imprenditore immobiliare  Sestilio Paletti  e ad  altri suoi soci.

Cusani 5 ( cioè Palazzo Cagnola)  è un indirizzo che  gli amanti della storia milanese ben conoscono : fu infatti  residenza del Maresciallo Radetzky all’ epoca delle  “ 5  Giornate” .  Ora vi trovano sede dieci unità residenziali  ( e due uffici ) di varia tipologia, dimensione  e scenografia, il tutto naturalmente “ rivisitato” alla luce delle migliori risorse tecnologiche oggi disponibili.

L’appartamento  più  importante (  420 metri quadrati) è quello in cui dimorava il Maresciallo ed è il più lussuoso del palazzo. La sua magnificenza appare fin dall’imponente ingresso padronale, che dà accesso allo sfarzoso salone di rappresentanza decorato da affreschi dell’epoca e impreziosito da un camino ottocentesco con putti dorati, da innumerevoli elementi architettonici di pregio, da serramenti con fregi intagliati e dorati. Nella grande sala da pranzo circondata da boiserie spicca anche un antico altare in legno.

Due delle sei camere da letto hanno soffitti riccamente affrescati e camini dell’epoca. I cinque bagni e la grande cucina completano questa straordinaria residenza che gode di una esposizione sul grande e silenzioso giardino con alberi ad alto fusto, sull’elegante colonnato del primo cortile e sulla via Rovello.

L’ abbiamo visitato ieri sera, l’ appartamento, che è davvero “ impressive”  e ovviamente offerto a una cifra molto  importante.  Ma l’amico Sestilio è certo che l’ unicità di queste  residenze  troverà   il giusto riscontro presso la clientela di alta gamma cui si rivolge.  E, tra  una tartina e una flute di spumante ( il buffet era stato approntato nel  porticato  del Palazzo, quasi una bella festa privata  più che un’ iniziativa di marketing) ci ha intrattenuto anche sulle dotazioni create : tra cui spiccano le  aree fitness e una postazione di “ virtual golf” ( « unica a Milano » precisa il nostro Ospite ) al piano interrato.

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress