Licenze Romane. Preoccupazione di Confindustria Alberghi per i B&B abusivi

Manca poco meno di un mese all’inizio del Giubileo Straordinario e il movimento turistico di Roma sembra destinato a crescere. I dati dell’Osservatorio di Associazione Italiana Confindustria Alberghi hanno registrato, nei primi nove mesi del 2015, un tasso di occupazione medio poco inferiore a quello dello scorso anno (-0,9 Var.% rispetto al 2014).

Infrastrutture, ordine pubblico, gestione dei rifiuti e scandali legati alla giunta comunale sembra non abbiano influenzato negativamente l’immagine della Capitale.

 

“Le aziende del settore ricettivo sono pronte ad accogliere quanti verranno a Roma attratti dal Giubileo e, quello che più ci preoccupa, è la quasi totale assenza di controlli rispetto al dilagante fenomeno dei B&B abusivi e dei così detti affitti brevi – dichiara Giorgio Palmucci, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. Già a settembre, in una lettera indirizzata al Ministro Alfano, avevamo sollecitato un intervento che regolamentasse in modo chiaro tutte quelle forme di accoglienza più o meno riconosciute nel nostro ordinamento.”

 

Fonte : AICA

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress