Roberto Reggi , Direttore dell’ Agenzia del Demanio, ha presentato il programma e le attività del 2016 nel corso del “ RE Italy Winter Forum” a Milano

Attività e progetti sul patrimonio immobiliare pubblico e prossime sfide per il 2016: questi i temi che il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, ha presentato al “RE Italy Winter Forum 2016”, organizzato a Milano da Monitorimmobiliare, Borsa Italiana, Repubblica e associazioni di categoria. Nella prestigiosa sede della Borsa Italiana a Palazzo Mezzanotte si sono ritrovati gli Stati Generali del Real Estate italiano per raccontare le attività dell’anno: sindaci, rappresentanti di Fondi Immobiliari, Istituti di Credito e Risparmio Gestito, Network Immobiliari, SIIQ, Advisor e Analisti hanno animato la giornata fitta di seminari e tavole rotonde.
Roberto Reggi è intervenuto al convegno di apertura della kermesse “Il nuovo assetto dell’Immobiliare”, moderato da Federico Sutti, Country Managing Partner e Responsabile Real Estate Dentons Italia, accanto ad Aldo Mazzocco, Presidente Assoimmobiliare, Giovanni Maria Paviera, Amministratore Delegato CDP Immobiliare, e Alessandro Cattaneo, Presidente Fondazione Patrimonio Comune.
Nel corso dell’intervento Reggi si è soffermato sulle attività, definite dal Piano Strategico, che l’Agenzia dovrà attuare nel prossimo triennio con particolare riguardo al ruolo di supporto nei processi di valorizzazione dei patrimoni di proprietà di altri soggetti pubblici.  «Occorrono interventi di sviluppo in tutto il Paese, soprattutto al Sud – ha dichiarato Reggi. In tutte le città  abbiamo importanti beni militari non più necessari ed edifici pubblici in stato di abbandono e degrado da recuperare e riqualificare, in sinergia con Enti locali e grazie anche al coinvolgimento di risorse private. Solo grazie ad un lavoro di squadra con tutti i soggetti interessati – ha aggiunto Reggi – è possibile realizzare iniziative di valorizzazione, dal forte impatto economico, sociale e occupazionale». Oltre a valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico, l’Agenzia ha avviato un’importante operazione di trasparenza attraverso la piattaforma OPENDEMANIO. Tutti i soggetti interessati potranno avere -  in formato aperto e accessibile - informazioni sui beni statali in gestione all’Agenzia, con la possibilità per i fabbricati di individuare la posizione su googlemaps.  «Il progetto OPENDEMANIO – ha dichiarato Reggi – risponde a una forte esigenza di trasparenza e di apertura verso i cittadini e gli operatori del settore immobiliare, attori fondamentali nella strategia di valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico»..
Altro fronte di azione riguarda la riduzione della spesa pubblica con particolare riguardo ai consumi energetici degli immobili pubblici. «Stiamo costruendo con Consip – ha concluso Reggi – bandi di gara per l’efficientamento energetico degli edifici di proprietà dello Stato».

 

Fonte : Demanio

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress