BNP Paribas Real Estate Italy, ecco i risultati 2015 ; tra le novità, una prossima iniziativa residenziale nel centro di Milano

Un altro anno positivo per BNP Paribas Real Estate in Italia. La società ha chiuso il 2015 con risultati in linea con l’anno precedente: il fatturato si è consolidato al di sopra dei 40 milioni di euro mentre l’utile lordo si è mantenuto superiore al 28 per cento. Questi numeri rappresentano il risultato di un lavoro di squadra tra le business line di cui si compone il Gruppo in Italia: Investment management, Property development, Advisory e Property management. «In un contesto di ripresa per il mercato immobiliare italiano, nel 2015 le nostre business line hanno consolidato i risultati registrati nel 2014 iniziando il nuovo anno con importanti ambizioni» spiega Cesare Ferrero, Country manager di BNP Paribas Real Estate in Italia. «Il 2016 rappresenta un anno chiave per la nostra società: in estate completeremo la realizzazione della nuova sede di BNL a Roma Tiburtina, che rappresenta il più importante progetto di edilizia privata nella Capitale. In primavera prenderà il via il nuovo intervento di sviluppo residenziale a Milano in via Orti-Lamarmora».Il nuovo progetto   riguarda  l’ acquisizione , dall’ Università Cattolica,  di un fabbricato  storico  ( un vecchio convento) da molti anni dismesso. Un deal  da 25 milioni di euro, cui BNP Paribas RE  aggiungerà  50 milioni  per  la ristrutturazione  , trasformandolo in un condominio di lusso firmato dall’ architetto Michele De Lucchi,  con un centinaio di appartamenti . « Sarà presto un cantiere» promette  Cesare Ferrero, il quale  si augura  di poter confermare  la consegna nel 2019.  Le unità saranno messe in vendita  tra gli 8 e i 9  mila euro al metro quadrato circa.

Nel corso del 2015 BNP Paribas REIM Sgr ha lanciato 2 nuovi fondi di investimento immobiliare riservati a investitori istituzionali arrivando a superare i 6 miliardi di euro di asset under management attraverso 28 fondi in gestione. In particolare, nel mese di luglio è stato avviato il Fondo Immobiliare “Alloro” attraverso la sottoscrizione di un contratto di compravendita di un portafoglio a destinazione mista (residenziale e uffici), di proprietà di Allianz per un valore totale degli asset di 150 milioni di euro. A dicembre è stato lanciato il fondo “Fundamenta” con dimensione target di 200 milioni di euro. Il Fondo ha una durata di 20 anni e investirà prevalentemente in immobili a uso uffici e high street retail dislocati a Milano, Roma e nei capoluoghi di regione italiani. Nel corso del 2015 BNP Paribas REIM Sgr ha inoltre concluso due importanti acquisizioni immobiliari per conto dei suoi fondi: un prestigioso immobile a uso uffici situato a Milano in Via San Giovanni sul Muro, per una superficie totale di 14.700 mq interamente locato a Enel Spa; e una parte del complesso immobiliare “Tortona 37″, dal 2009 interamente locato alla filiale italiana di Young & Rubicam. «Sul fronte dell’Investment Management ci concentreremo nella ricerca di opportunità di investimento core, rispetto alle quali abbiamo già raccolto mandati da investitori istituzionali per oltre 300 milioni di euro, e operazioni value added, in partnership con importanti investitori internazionali»  dichiara Ivano Ilardo, CEO  della  Società. «Continueremo, infine, l’attività di raccolta equity per i nostri fondi paneuropei, dopo il successo registrato nel 2015 con oltre 100 milioni di euro di commitment raccolti in Italia». Un nuovo “interesse “ riguarda, infine ,  la“ lodging industry “. E, oltre a Milano e Roma, non si escludono altre  città “ tier 2”.Secondo Cesare Ferrero, questo è , per la finanza immobiliare «un ottimo momento». Ci sono capitali  di investimento «stabili e di lungo termine » .

Sul fronte  del Property Development , la business line di sviluppo immobiliare ha implementato le operazioni lanciate negli anni passati raggiungendo i 370.000 mq di immobili in corso di realizzazione. In particolare, nel mese di marzo è stato inaugurato il nuovo hotel 5 stelle “Me by Melia” in Piazza della Repubblica a Milano. L’intervento, coordinato da BNP Paribas Real Estate in qualità di Development & Construction manager, ha consentito la realizzazione di una struttura ricettiva di pregio da 14.000 mq nel cuore della città, dotata di 132 camere, un rooftop bar con vista sullo skyline, fitness room, ristoranti, bar e tre meeting room. A giugno sono partiti i lavori per la realizzazione del complesso immobiliare “Mia – Viale Boezio”: 101 appartamenti di pregio, di cui 77 già venduti, nel cuore di Milano che arriveranno a compimento nella seconda metà del 2017.  Sono proseguiti intanto i lavori per la realizzazione della nuova sede di BNL a Roma Tiburtina. «Dopo 23 mesi di lavoro da parte di 300 maestranze occupate in cantiere, la struttura del nuovo immobile, realizzato nell’area della stazione Av di Roma Tiburtina, ha raggiunto la quota massima di 52 metri (12 piani fuori terra). La consegna dell’immobile avverrà nel mese di luglio 2016»  continua Ferrero.«A settembre, infine, è stato inaugurato il progetto “Living experience – vivere la casa italiana”. Mutuata dal mondo automobilistico, l’iniziativa consente ai clienti BNPPRE di provare la casa in cui vivranno attraverso un soggiorno in esclusiva e gratuito in un appartamento tipo, realizzato e allestito all’interno di “Residenza Dalia” in viale Legioni Romane a Milano».

Infine, per quanto attiene Advisory e Property Management , nel corso del 2015 è proseguita l’attività di Transaction e Valuation arrivando a segnare numeri importanti in termini di dimensione degli spazi transati (71.000 mq) e valutati (6,8 milioni di mq rispetto ai 3,3 milioni del 2014). In particolare, la divisione Transaction ha concluso importanti contratti tra cui la locazione della nuova sede milanese di Cofidis Spa, società del Gruppo Crédit Mutuel, da 3.500 mq in Via Amadeo; mentre nell’Investment è stata finalizzata la vendita del complesso di Via Battistotti Sassi 11 a Milano, immobile multitenant di oltre 18.000 mq, di proprietà di TRIUVA Kapitalverwaltungsgesellschaft mbH. L’attività di Property Management ha raggiunto lo scorso anno i 4,8 milioni di mq di immobili in gestione in Italia con un aumento del 35% sull’anno precedente. Contestualmente, è stato consolidato il servizio di Property Management residenziale avviato nel 2014, arrivando a gestire 1,1 milioni di mq su un totale di 5.000 unità immobiliari».

BNP Paribas Real Estate : i risultati di gruppo ( Nota della Società)

«Anno record per il gruppo BNP Paribas Real Estate. Nel 2015 il giro d’affari di Gruppo è salito dell’1,8% rispetto a un anno prima arrivando a 765 milioni di euro (752 milioni nel 2014) mentre l’utile lordo si è attestato a 156 milioni di euro. Il 46% del fatturato è stato registrato al di fuori della Francia (16% nel Regno Unito, 18% in Germania e 6% in Italia) mentre il restante 54% è stato generato in Francia. Il 71% del giro d’affari 2015 è legato ad attività di Property Services (Transaction, Consulting, Valuation, Property Management e Investment Management) a fronte del 29% derivante dal Property Development (commerciale e residenziale).

Key figures – 2015:
Investment Management: più di 1,2 miliardi di euro di nuovo cash raccolto e 22 miliardi di euro in asset under management in Europa.
Property Management: fatturato di 97 milioni di euro con un portfolio di immobili in gestione di 36,3 milioni di mq, in crescita del 2,7% rispetto a un anno prima.
Advisory (Transaction, Consulting and Valuation): fatturato di 330 milioni di euro, in progresso dell’11,6%. Questo risultato è stato raggiunto grazie alle performance eccezionali registrate in Germania, Francia e Regno Unito.
Property Development commerciale: volume di attività pari a 971 milioni di euro, in crescita del 2,4% sul 2014. 146.000 mq di uffici completati in Europa nel 2014.
Residenziale: volume di attività pari a 546 milioni di euro, in rialzo del 9%. 1.982 appartamenti realizzati, in linea con i valori di un anno prima.

«Entro il 2017 avvieremo nuovi progetti di immobili commerciali per oltre 200.000 mq in Francia, Germania e Regno Unito. La nostra ambizione nell’Investment Management è di raggiungere 30 miliardi di euro di asset in gestione e di consolidare la nostra posizione nella top five europea», ha dichiarato Thierry Laroue-Pont, Chief Executive Officer di BNP Paribas Real Estate. «Stiamo inoltre rafforzando la nostra offerta nella consulenza immobiliare con piattaforme ad hoc create nel 2015 dedicate alla logistica, al retail e alle attività di property management e coordinate a livello europeo. Nel Property Management, prevediamo di sviluppare nuovi comparti di attività come la gestione degli spazi verdi, il project management e la gestione di immobili residenziali. Nello sviluppo residenziale, abbiamo in programma di avviare la costruzione di più di 2.400 appartamenti, tra cui il primo sviluppo residenziale a Londra», ha concluso Thierry Laroue-Pont».

Scarica  il booklet “  Facts&Figures”  e l’ Outlook  Immobiliare a cura dell’ Ufficio Studi  di BNP Paribas RE

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress