Lettera Aperta a Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari

 

Nella foto, i “ Sassi” di Matera, visti dalla terrazza di Palazzo Gattini ( courtesy dell’ organizzazione)

di Paola G. Lunghini

 

 

Carissimo Mario,

 

cosa aggiungere  a  quanto è  già stato  scritto da te e poi dai colleghi  giornalisti che  – come  me – hanno partecipato a  quel piccolo miracolo che hai saputo fare, proponendo   ( insieme a Cassa Depositi e Prestiti ) le città di Lecce  e Matera  per  l’ edizione  2016  del   tuo “ Forum del Sud “, che  si è svolto l ‘ 8 e 9 aprile scorsi  ?

«Due città leader del Mezzogiorno, per mettere insieme esperienze, testimonianze e proposte per uno sviluppo armonico di questi territori, promuovendo gli investimenti immobiliari di qualità. Una  “due giorni” in cui un ampio panel di esperti, operatori, imprenditori e politici si confronta sulle prospettive di sviluppo e investimento immobiliare nel Mezzogiorno».

 

Così recita  la tua ultima Nota:

«I dati mostrano una situazione favorevole per il Mezzogiorno – hai  dichiarato – dove il 2016 ha confermato il trend positivo dello scorso anno, sia per quanto riguarda le compravendite che la domanda degli investitori, sia privati che istituzionali. La Puglia, secondo la nostra analisi, è stata nel 2015 la prima meta per gli acquirenti privati provenienti dall’estero, superando anche Lazio e Sardegna: hanno scelto questa regione 1.400 famiglie, cioè il 22% su un totale di 6.300 investitori; di queste compravendite, circa la metà ha riguardato il Salento.”

(Il resto delle  tue  rilevazioni  e considerazioni si può trovare  nell’ allegato comunicato stampa).

 

Un piccolo miracolo, dicevo.

E’ sufficiente  scorrere  l’ elenco dei relatori che hai coinvolto  per comprendere la “ genialità “ del tuo progetto: un vero e proprio “ carico da  90” come mai in Puglia, a livello immobiliare,  si era  visto prima d’ ora  !

E, in risposta, la Sala del bellissimo Castello  Carlo V a Lecce  era  “ piena”.  Direi oltre 160 persone, tra  cui ho ritrovato  diversi operatori pugliesi che conosco da tempo  ma che  da tempo non vedevo, lietissimi di essere  lì per l’ occasione.  C’ era un clima, non so  come dire , particolarmente “bello” e coinvolgente.

 

Ringrazia  ancora e anche da parte  mia , carissimo  Mario, l’ assessore Attilio Monosi,  per il supporto «che ti e che ci ha offerto» !

 

Idem per Matera :  ove anche  sono  convenuti – a Palazzo Gattini – oltre al simpaticissimo Sindaco   – molti nomi noti della  cultura  cittadina.

 

What else ?

 

Hai fatto organizzare  dal tuo Team ogni dettaglio del  nostro trasferimento ( Lecce  e Matera, sai,  sono davvero tanto lontane  da Milano, e forse  anche  da Roma. Io non c’ ero mai stata, e sono contenta  di esserci stata, sai che sono molto più familiare  con le capitali  europee dove  il real estate  si svolge…).

Tutto perfetto.

E hai saputo creare, con la squisita cena al Ristorante “ L’ Abbondanza  Lucana”  a Matera,  un momento sociale  davvero divertentissimo e, almeno per me, assolutamente  indimenticabile.  Quel dinner è  già, per me,  una everlasting  memory.

Splendido anche il lunch a fine lavori, sulla terrazza  dell’ albergo a Matera  , a dominare i “ Sassi”. Che in quel momento , sotto il sole  e  con il calore  degli amici, avevano smesso di apparirmi crudeli  e minacciosi  come invece mi erano sembrati  la notte  prima.

 

What else, again?

 

Solo una  cosa, Mario. E  te  lo dico  sinceramente nel nome  della nostra  ormai quasi  quarantennale  amicizia.

 

Non far mai più aprire i lavori di un tuo Forum da Aldo Mazzocco  (dal 27  gennaio  Chief  Real Estate  Officer  di CDP.  Era, a Lecce,  la sua prima  “uscita ufficiale”nel nuovo ruolo  in Italia, dopo quella  al MIPIM  di  Cannes, lo scorso marzo, ndr)  

 

Sconvolgi l’ Agenda e lascia a lui la chiusura. E’ meglio.

 

Se Aldo parla per primo, inevitabilmente lui lascia poi tutti  gli altri nell’ ombra. E , se anche fanno i salti mortali, per quanti  sforzi facciano, gli altri relatori non riescono a raggiungerlo, nemmeno   per un pezzettino.

Io lo so che  “non lo fa apposta”, anzi, forse nemmeno se ne rende nemmeno  conto;  ma è così.

Non è per il suo importantissimo  ruolo attuale , questa cosa l’ha da anni ,  già quando è iniziato a essere  il vero AD  di BS :  è per il suo indiscusso e indiscutibile carisma, che cresce continuamente, giorno dopo giorno.

Se poi Aldo è in “ giornata  di grazia”, com’ era a Lecce  l’ altro  giorno…. empaticamente è “anche peggio”.

 

E adesso , Mario, non mi  dire ancora una volta che io per Aldo stravedo. Che io per Aldo straveda da anni, e lo sanno tutti , è  verissimo; ma questa che ti dico è una questione oggettiva.

 

Un abbraccio super affettuosissimo.

 

Tua Paola

 

In allegato,  Nota  di Stampa   di Scenari Immobiliari

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress