Analisi CRIF – nel 2015 si consolida la crescita dell’importo medio dei prestiti erogati alle famiglie: +13,0% per i prestiti personali, +5.2% per i finalizzati. Ancora in calo quello dei mutui , -3.3%

CRIF Credit Solutions  ha diffuso i risultati   relativi all’analisi annuale  dell’importo medio erogato nel corso dell’anno 2015, distinto per le diverse forme tecniche del credito al dettaglio, ovvero mutui immobiliari, prestiti personali e prestiti finalizzati. Per interpretare la dinamica in corso è opportuno considerare che l’analisi dei flussi di credito erogato alle famiglie italiane nel corso del 2015 si inquadra in un contesto economico in lieve recupero. La ripresa delle erogazioni è visibile in tutte le forme tecniche considerate, sebbene vada sottolineato che per i mutui si è assistito ad una grande vivacità delle surroghe e sostituzioni, grazie a condizioni migliorative dell’offerta.

L’analisi ha mostrato che i mutui ipotecari hanno registrato nel 2015 un importo medio pari a 122.942 Euro, inferiore del -3.3% rispetto al 2014, che a sua volta aveva già fatto registrare una contrazione rispetto all’anno precedente. L’ulteriore diminuzione dell’importo medio erogato relativamente ai mutui nel corso del 2015 risponde anche all’esigenza da parte degli operatori di rispettare la sostenibilità economica del finanziamento, per un più attento controllo del rischio di credito. Inversione di tendenza invece per i prestiti personali che nel 2015 mostrano una crescita del valore medio pari al +13.0%, che si attesta a 12.385 Euro, mentre l’importo medio erogato per i prestiti finalizzati è risultato pari a 4.242 Euro, in una crescita del +5.2%.

Se si considera un’analisi di lungo periodo, e si mettono a confronto gli importi medi erogati nel 2007, ovvero prima che la crisi facesse sentire i suoi effetti, si nota come effettivamente l’impatto dei cambiamenti economici si sia manifestato in modo importante anche nei ticket erogati. In particolare, si nota come la distanza tra le due annate sia considerevole per i mutui e per i prestiti finalizzati mentre per i prestiti personali l’importo medio nel 2015, dopo un trend di contrazione, torna al livello pre-crisi.

Fonte : Company

Scarica la Nota di Stampa  della  Società

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress