RE Italy diventa di tutti gli operatori e i media del Real Estate

di Maurizio Cannone, fondatore di Re Italy

L’unione fa la forza, oppure meglio soli che male accompagnati? Monitorimmobiliare ha scelto la prima strada. RE Italy cambia pelle. L’evento del Real Estate è arrivato alla terza edizione, quella dell’ 8 giugno 2016 in Borsa Italiana. Un grande successo, tanto inaspettato da farci pensare se valesse la pena di dedicarci quasi totalmente a questa attività. Lasciando da parte quella giornalistica. Poi ci siamo chiesti perché dedicare la nostra attività a un evento che potrebbe diventare sì davvero grande, sicuramente il più grande in Italia come già oggi è, ma in definitiva solo un evento. Un evento come gli altri che hanno il profitto come unico scopo. Non che sia disprezzabile, ma se ci dobbiamo dannare per fare un lavoro, pretendiamo che serva a qualcosa. Ed ecco la decisione: Monitorimmobiliare apre le porte del suo evento al mondo del Real Estate, nel senso che sarà dalla prossima edizione un media partner dell’evento come gli altri mezzi d’informazione che vorranno essere della partita.  La proprietà e la gestione di RE Italy passerà a nuovo soggetto, espressione del mondo associativo. Senza alcun esborso economico. Tradotto: Monitorimobiliare non guadagna un centesimo. Ancora più chiaramente, nel caso qualcuno non capisse: le associazioni non pagano un centesimo, Monitorimmobiliare non guadagna un centesimo, nessuno guadagna un centesimo. Abbiamo deciso, insieme a Federimmobiliare e Assoimmobiliare che è arrivato il momento di guardarsi in faccia. Non serve a nessuno un evento, per quanto importante, che non abbia incisività. Non quella di facciata, delle comparsate del personaggio famoso o dello sponsor alla moda. Alla fine, fiere di paese, anche se spolverate magari con un po’ di francese che fa sempre elegante. Per eventi, quelli veri, si parla di appuntamenti istituzionali, di alto livello, in cui il legislatore è presente e incontra i referenti degli operatori. Eventi dove si possa davvero arrivare a ideare le norme che poi regoleranno l’attività, e la vita, delle persone. Insomma, o si fa qualcosa di davvero utile o cambiamo lavoro.

Ecco allora che RE Italy diventa grande. La partita è aperta, la strada per coinvolgere davvero tutti non sarà semplice, ma ci proviamo. Monitorimmobiliare ha fatto un grande sforzo, lasciano alle associazioni la gestione dell’evento (a costo zero) ci auguriamo che gli altri seguano alla pari. A Maurizio Cannone il ruolo di presidente del neo costituito comitato scientifico e d’indirizzo di RE Italy, come riconoscimento degli sforzi sostenuti da direttore di Monitorimmobiliare. Ruolo che continuerà ad avere, con ancora maggior impegno. Visto che in azienda il turn over ha portato nuova linfa vitale. E svecchiato l’organico, col nuovo studio in Duomo a Milano, c’è proprio da divertirsi. Il ruolo di supporto all’evento passa a GiornalistiAssociati .com che opererà in maniera sinergica alle nuove esigenze..E già stiamo lavorando, con tutti gli operatori e i media disponibili e lasciando le porte aperte, alla prossima edizione. Ci sarà per tutti da divertirsi e lavorare. Con lo scopo di contribuire davvero al benessere del Paese.

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress