Le considerazioni di Assoimmobiliare a conclusione di “RE Italy” , l’ evento-convention svoltosi l’ 8 giugno a Milano

( a cura dell’ Ufficio Stampa di RE Italy   e  dell’Ufficio Comunicazione  di Assoimmobiliare)

 

Si è svolto a Milano lo scorso 8  giugno, presso Palazzo Mezzanotte (  sede di Borsa  Italiana),  l’ evento- convention “RE Italy”  realizzato  da Giornalisti Associati e promosso da Assoimmobiliare ( partner scientifico Federimmobiliare ),  che ha visto la presenza di oltre 800 player dell’ industria immobiliare italiana.

 

Un vero momento di ritrovo per tutta la community, dunque, alla quale si è rivolto – in apertura  dei lavori – il Presidente di Assoimmobiliare, Aldo Mazzocco, secondo  il quale  « C’è interesse verso l’immobiliare da parte del Governo e di tutte le Istituzioni in genere, che hanno recepito molte richieste del settore, e sono pronte a valutare e a introdurre nuove norme e riforme utili nella direzione della semplificazione burocratica/amministrativa  e della riduzione della pressione fiscale se le condizioni economiche del Paese lo permetteranno».

Ai rappresentanti del governo ( per i ministeri delle Finanze, Infrastrutture, Ambiente, Sviluppo Economico) convenuti al Podio,  Aldo Mazzocco ha riassunto i principali  punti del programma  che Assoimmobiliare sta portando avanti:  «un “riordino” che è un processo lungo e complesso , ma che è oggetto di un dialogo continuo tra la filiera delle associazioni e alcuni soggetti pubblici»:

-promozione dell’attrattività del mercato immobiliare italiano

-semplificazione delle norme caratteristiche del settore

-armonizzazione delle normative urbanistiche regionali

-ammodernamento del comparto dei servizi immobiliari

-promozione e rafforzamento del social housing nel Paese

Tra i soggetti coinvolti, ha precisato  Aldo Mazzocco,  si colloca la stessa CDP ( egli è, dallo scorso 27  gennaio, a capo del  Real Estate di gruppo, ndr ) , nel ruolo di «operatore di promozione del mercato e di stimolo degli investimenti». Erano presenti al Podio di “RE Italy” anche Giovanni Maria Paviera, AD di CDP Immobiliare e Marco Sangiorgio, DG di CDP SGR.

 

Alle parole di Aldo Mazzocco hanno fatto eco quelle di :

 

Sen. Vincenzo Gibiino, Presidente dell’ Osservatorio Parlamentare sul Mercato immobiliare – OPMI : «E’  importante avere una convention nazionale del real rstate promossa da Assoimmobiliare e con partecipanti sigle importanti di tutta la filiera con presenti istituzioni tecniche, governative e parlamentari, oggi anche rappresentata dall’Osservatorio ,  e che continuerà il dialogo nelle prossime edizioni con tutte le varie voci. Gli effetti nefasti di una crisi economica solo parzialmente superata rendono necessario un maggiore impegno delle Istituzioni a favore di un settore la cui ripresa ha avuto inizio , ma solo timidamente. Serve da subito una riduzione più incisiva della pressione fiscale, accompagnata da una politica di estensione degli ecobonus, ristrutturazioni e riqualificazione energetica in primis; ma sono anche indispensabili soluzioni normative più concrete e coraggiose. Il governo sia concreto e lungimirante, e fornisca alle imprese di un settore trainante della nostra economia le condizioni per ritrovare vigore. Ad averne enormi vantaggi sarà da subito anche il mondo del lavoro».

 

Sen. Maria Spilabotte,  Segretario OPMI : « Continua la massima attenzione e l ‘impegno per la tutela delle professioni dell’immobiliare (rappresentato da Assoimmobiliare), delle costruzioni  (rappresentato da ANCE, per la quale  era  presente a “ RE Italy”  Marco Dettori, Delegato del Presidente ANCE e Presidente Assimpredil ANCE)   e  degli agenti immobiliari , presenti alla convention con tutte le sigle (FIAIP, FIMAA E ANAMA,  e i rispettivi Presidenti : Paolo Righi, Santino Taverna e Paolo Bellini , ndr ). E tante altre professionalità che operano seriamente e con nuovi approcci di un sistema ormai globale,  che richiede standard internazionali. Tutti insieme si è più forti e più bravi».

 

On. Gioacchino Alfano, Sottosegretario alla Difesa : « Il lavoro che la Difesa sta svolgendo, nel settore immobiliare, è quello di promuovere un riutilizzo degli spazi militari non più necessari alle Forze armate in modo coerente con le esigenze urbanistiche dei territori. E’ il dialogo con gli Enti locali la vera chiave di successo delle politiche di dismissione e di valorizzazione che, con il Ministro Pinotti ,stiamo promuovendo. In questo senso è andata la produzione legislativa di questi ultimi anni e in questa direzione ci stiamo muovendo in modo convinto nella consapevolezza che si possono raggiungere quei risultati che sono attesi solo facendo “squadra” con tutte le componenti governative e parlamentari che si occupano dell’ immobiliare».

 

Luca ANDREOLI, Consigliere del Ministro alla Difesa :  «La Difesa si presenta in questa assise per promuovere il nuovo corso che il Ministro Pinotti, fin dal suo insediamento, ha voluto intraprendere nel settore della valorizzazione del patrimonio immobiliare militare. Un nuovo corso che ha incentrato i suoi cardini nell’utilizzo ottimale delle infrastrutture in uso e nel conseguente rilascio, per essere destinati ad altre finalità, di quegli immobili che le Forze armate ritenevano non più utili ai fini militari. Per semplificare, coordinare e velocizzare tali attività, il Ministro ha costituito una specifica Task Force che, operando d’intesa con l’Agenzia del Demanio e gli Enti locali e ponendosi quale unico interlocutore per lo specifico settore nel “pianeta Difesa” (taskforceimmobili@difesa.it), in poco più di due anni di lavoro ha conseguito importanti risultati»

 

Stefano Scalera, Consigliere Ministro MEF : «Vi è ora la possibilità di sviluppare progetti immobiliari di sistema, con caratteristiche infrastrutturali, che diano valore aggiunto all’economia, nel breve e nel lungo periodo. E ci siamo preparati a sfruttarla. Gli investitori sono alla ricerca di prodotti e di mercato con regole facili e di livello internazionale. Stiamo lavorando sia sul fronte delle regole che dei prodotti (scuole, sanità e impianti sportivi) e questa giornata  di contatto con gli operatori e le associazioni aderenti ad Assoimmobiliare  è stata importante per chiarire alcuni punti del lavoro  (  Stefano Scalera ha parlato anche a nome di Invimit  SGR, ndr) che si sta svolgendo».

 

Erano  ai lavori di  “RE Italy” anche Stefano Mantella, in rappresentanza del Direttore del Demanio Roberto Reggi , e Alessandro Cattaneo, Presidente Fondazione Patrimonio Comune – sistema ANCI.

 

Ma anche  altri esponenti del settore pubblico, pur non presenti  a Milano, hanno voluto  condividere  con “ RE Italy “ il loro sostegno  all’ evento :

 

On. Gian Luca Galletti , Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare : «Oggi la sostenibilità è la chiave di volta dell’edilizia. Puntando sulla rigenerazione urbana, sul risparmio e l’efficienza energetica, sulle nuove tecnologie, si costruiscono città più vivibili, belle e rispettose dell’ambiente. Gli imprenditori italiani stanno interpretando bene questa esigenza di cambiamento: sono tanti, ormai, quelli specializzati nelle riqualificazioni e nella bioedilizia, a causa anche della crisi del mercato immobiliare tradizionale che ha spinto a orientarsi verso soluzioni green.

Una qualificazione professionale che è stata sostenuta dagli incentivi per le eco-ristrutturazioni che, nella fase più acuta della congiuntura negativa, hanno rappresentato un autentico volano di lavoro e un serio sostegno all’occupazione di tutto il comparto. Con l’ultima legge di stabilità abbiamo rifinanziato l’eco-bonus e oggi lo abbiamo esteso anche all’edilizia residenziale pubblica. Il governo è al vostro fianco nel sostenere questa “rivoluzione” verde».

 

Sen. Federica Chiavaroli, Sottosegretario alla Giustizia  :  « Il mio apprezzamento per l’articolato e lungimirante programma, tanto per il suo orientamento al mercato globale quanto per il valore parallelamente attribuito alla sostenibilità degli investimenti».

 

Sin qui,  i principali  esponenti del “ pubblico” presenti  ai lavori di “ RE Italy”, e/o ad esso  vicini.

 

————————————————————————————————————————————

 

Alla convention di Palazzo Mezzanotte foltissima è stata la presenza di top player del settore  privato tra  cui , nei rispettivi panel  (  investimenti esteri in Italia, NPL, etc)  :   Silvia Rovere, Consigliere Delegato  Assoimmobiliare e CEO  di Morgan Stanley  SGR, Davide Albertini Petroni, Presidente Delegazione Assoimmobiliare Milano e alla guida di Risanamento, Claudio Albertini , Tavolo Retail Assoimmobiliare e AD  di  IGD SIIQ , Roberto Busso, Comitato Valutazioni Assoimmobiliare e AD  di Gabetti, Emanuele Caniggia, Consigliere Delegato  Assoimmobiliare e AD  di IDeA Fimit, Massimo Caputi, Vicepresidente  Assoimmobiliare  e Presidente Feidos, Giovanni M. Benucci,  Presidente del Comitato Normativo Finanza Immobiliare e AD di  Fabrica SGR, Enzo Albanese, Presidente Sigest,  Giovanni Cerrone,  DG di Sorgente SGR .

Nella  giornata dell’ 8 giugno si sono svolti anche alcuni altri panel tra cui quelli  su “ Sustainable  Real Estate”, “Hotel&Retail” ( si veda per la sintesi http://www.internews.biz/?p=20953

), su “Valutazioni e standard internazionali globali” , su “ Logistica  efficiente”  e “International perspective”  organizzata da FIABCI, alla presenza del neo Presidente  Mondiale  dell’ associazione, Kirkor Ajderhanyan, alla sua  prima “ uscita  ufficiale”  dopo la nomina, alcuni  giorni orsono.

 

Un programma così ricco  e una convention  così affollata non potevano  non sollevare la benevola attenzione  di  Filippo Rean, Direttore  per  l’ immobiliare di REED Midem, la società  che  da 27 anni anni organizza il più importante  Salone  del real estate  al mondo : il MIPIM di Cannes. Ecco il messaggio che  Filippo Rean ha fatto pervenire  a “ RE Italy” :  «È molto incoraggiante vedere il consolidamento di RE Italy come evento dedicato a tutta la filiera dell’immobiliare italiano. Il rapporto con l’Italia da parte del MIPIM è’ sempre più sinergico, in special modo con Assoimmobiliare che da anni collabora con noi insieme ad ANCE , ITA-ICE e MISE per la miglior partecipazione dell’Italia al MIPIM».

 

Le conclusioni  della giornata,  e le presentazione delle misure normative per una prossima politica industriale per il Paese  sono state  affidate  a  Paolo Crisafi,  DG di  Assoimmobiliare . Data la  loro caratteristica  di particolare  rilevanza  e  tecnicalità,  esse sono oggetto  di un documento  a parte.

 

Al termine di “ RE Italy “  c’è stata una cerimonia  “ speciale “  :  le  “MENZIONI RE ITALY  2016” , assegnate  dal Comitato Scientifico  e di indirizzo  di “ RE Italy”   (composto  da  Maurizio Cannone  ,  fondatore  di “ RE Italy”  e  Presidente  del Comitato stesso  , Roberto Busso,  Marzia  Morena , Presidente  RICS  Italia  e  docente  al  Politecnico  di Milano,  e Roberto Munno,  probiviro :

-alle persone fisiche:  Leo Civelli ( REAG) ,  Valter Mainetti ( Sorgente  Group) ),   Pierluigi Toti.

-alle operazioni effettuate da società:  IGD SIIQ; InvestiRE SGR  (Beni Stabili/Investire/Polaris); Kryalos.

-agli under 40: Emanuele Bellani ( Reaas) ,  Alessandro Cattaneo,  Lorenza Morello.

 

E proprio Alessandro  Cattaneo  ha voluto  così  pubblicamente commentare  questo  riconoscimento :  «“Ringrazio  “Re Italy” per questa menzione prestigiosa. Una soddisfazione che voglio condividere con i tanti amministratori locali che stanno adoperandosi con desiderio di innovare e coraggio per dare una svolta al mondo dell’immobiliare pubblica. Vi è una nuova mentalità nel rapporto pubblico e privato (presente principalmente in ANCE, per le costruzioni,  e in Assoimmobiliare, per i servizi e la finanza immobiliare) rappresentando una vera e propria sinergia per il rilancio del sistema paese. Siamo in tanti già al lavoro per questo».

 

Scarica  la Nota  di Paolo Crisafi,   DG  di Assoimmobiliare

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress