“WESTERN HIGH SPEED DIAMETER” DI SAN PIETROBURGO: VISITA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI AL CANTIERE ASTALDI

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi si è recato, il 17 giugno,  in visita oggi al cantiere Astaldi per la realizzazione dei lavori di completamento della parte centrale del Western High Speed Diameter (WHSD) a San Pietroburgo, in Russia.

Commissionati da NCH – consorzio costituito da VTB Capital e Gazprom Bank – i lavori hanno un valore complessivo di circa 2,1 miliardi di euro. L’opera, che si estende su un tracciato di circa 12 chilometri, è estremamente impegnativa, sia sotto il profilo tecnico dell’ingegneria, sia sotto quello costruttivo e logistico, per l’ubicazione e le caratteristiche delle opere da realizzare : carreggiata autostradale a 8 corsie, 8,5 chilometri di ponti e viadotti, in gran parte sul Mar Baltico,  2 ponti strallati, un tratto in  trincea di 2,5 chilometri a quota inferiore rispetto al livello del mare con un tunnel per il sotto-attraversamento del fiume Smolenka di 0,4 chilometri.

La visita del Presidente del Consiglio si è inserita nell’ambito del programma degli impegni collegati all’International Economic Forum di San Pietroburgo.

Paolo Astaldi, Presidente del Gruppo Astaldi ha affermato: “La visita del Presidente del Consiglio, oltre a valorizzare il nostro lavoro in Russia, rappresenta un segnale forte sulla vitalità e la capacità delle imprese italiane di competere con successo sui mercati internazionali, dimostrando ancora una volta che il Made in Italy delle infrastrutture è una realtà consolidata. Ringrazio il Presidente Renzi dell’attenzione che ha riservato al nostro Gruppo e alle centinaia di persone che ogni giorno sono impegnate per la realizzazione di quest’opera.”

Il Gruppo Astaldi opera in Russia da oltre 5 anni, durante i quali è stato impegnato nella realizzazione di importanti infrastrutture di trasporto. Nell’esecuzione delle opere il Gruppo si avvale di società e risorse locali (per un totale di oltre 5.500 persone) e di 50 italiani. Ha già curato la progettazione e l’esecuzione dei lavori di ampliamento dell’Aeroporto Internazionale Pulkovo di San Pietroburgo, oramai completati, che sono stati eseguiti in soli due anni e mezzo. Questa commessa, del valore di oltre 770 milioni di euro, ha comportato la realizzazione del nuovo terminal internazionale e di un business center, di un albergo, di un parcheggio multipiano, di una centrale per la produzione di energia elettrica da gas metano e della Stazione Vigili del Fuoco, nonché la ristrutturazione del terminal nazionale e la realizzazione della connessa viabilità stradale, incluso un viadotto di accesso al terminal e un parcheggio.

Attualmente il Gruppo Astaldi è impegnato, oltre che nella realizzazione, in raggruppamento di imprese, del Western High Speed Diameter, anche dei Lotti 7 e 8 dell’Autostrada M-11 Mosca-San Pietroburgo, da eseguire per conto della TWO CAPITAL HIGHWAY – costituita da VTB Group e VINCI Concessions. Questa commessa ha un valore complessivo di 68 miliardi di rubli e un prevede la realizzazione di una nuova autostrada, di lunghezza pari a 140 chilometri, che sarà in parte a 6 corsie e in parte a 4 corsie, con velocità di progetto pari a 150 km/h.

Fonte : Company

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress