IL MEETING DI ASSOIMMOBILIARE A ROMA IL 12 OTTOBRE , E L’ INTERVENTO DEL PRESIDENTE ALDO MAZZOCCO

di Paola G. Lunghini  

 

«Dialogo, richiesta, ma non pretesa».

E’ questa, a mio parere, la frase più “ bella” e caratterizzante  della mattinata  del 12  ottobre scorso a Roma , allorchè Assoimmobiliare  aveva  promosso – per i propri associati -  un “ evento rilevante “ sul tema “RE meeting tra Industria  immobiliare  e Istituzioni”.

La ha pronunciata, a conclusione del suo intervento – e riferendosi al  “dialogo”  finalmente  “ aperto “ e  in corso  tra le parti  : istituzioni,  enti e associazioni – Stefano Scalera,  nella  sua  qualità di  Consigliere del Ministro  MEF .

Ma andiamo con ordine.

Preceduta da un fitta  corrispondenza  come  è logico  fosse , dato il  tenore  dei temi e  la caratura  degli ospiti benvenuti,  si svolgeva  all’ Hotel Quirinale  l’ Adunanza   sopra  descritta,  che come sottotitolo riportava “ Stati  Generali  della  finanza  e dei servizi immobiliari. Adozione  di standard e buone pratiche nazionali, europee e internazionali per il real estate”.

-Saluti istituzionali di Giovanni  Sabatini,  DG dell’ ABI  (  il “ dialogo”  con Assoimmobiliare  si sta  facendo sempre  più intenso, allo scopo  di allineare procedure più semplici  e  buone pratiche  al livello europeo. ).

-Saluti governativi  : Viceministro Riccardo Nencini, Ministero Infrastrutture e Trasporti (  inversione di tendenza, con “ spinta”  verso grandi opere  infrastrutturali , AV, ferro locale,  cioè “ cambiamento  nella nostra  vita  quotidiana “ , etc )  e Sottosegretario  Gioacchino Alfano, Ministero della Difesa  ( siamo di  fronte a una “  inflazione  di valorizzazioni”. Le  Regioni  “  dovrebbero “ disegnare  le  strategie ) .

-Saluti parlamentari : Vincenzo Gibiino, Presidente  Osservatorio  Parlamentare sull’ Immobiliare  ( il patrimonio  italiano è vetusto, le manutenzioni straordinarie saranno sempre  più  pesanti) , e Bruno Mancuso , Commissione Lavori Pubblici Senato ( essenziale la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare anche sotto il profilo  finanziario e degli investimenti ) .

-Saluti istituzionali :  oltre al già ricordato Stefano Scalera,  Roberto Reggi , Direttore Agenzia del Demanio , e Luca Andreoli, Consigliere  Ministero della Difesa. Allora, per  Roberto Reggi    rimando alla Nota  qui in calce :  egli dispone  infatti di un Ufficio Stampa  davvero eccellente  e  tempestivo  . Io non avrei saputo  fare  meglio  di così nel riportare il  suo intervento.  Luca Andreoli, che assai mi ha  “ colpito”  per un certo suo generalesco cipiglio  , si è soffermato  sul concetto del “  gioco di squadra”  già in essere con altre  entità , e già dal 2014;  e  sul principio che – circa  le  “ caserme – occorre  trasformare  questi asset  da “  beni incompiuti “  a “  beni appealing”. « Siamo  diventati  giocoforza  esperti  nel real estate, e ci sentiamo “  motivati”» , ha concluso  il Consigliere della Difesa «ma non vogliamo “ metterci al posto”  del proprietario o dell’ utilizzatore ».

 

Applausi  convinti per tutti da parte  della platea, tra cui  c’ erano of  course  molti  top player  dell’ Industry, tutti soci di Assoimmobiliare.

 

Sin qui gli interventi “  fisici” della mattina. Ma, come ha ben ricordato Paolo Crisafi , DG  di Assoimmobiliare  e  responsabile  della  organizzazione dell’ evento romano ,  erano pervenute  in forma scritta diverse  testimonianze  di illustri  rappresentanti delle  Istituzioni,  impossibilitati a intervenire  di persona  al Meeting. Tra  costoro,  mi piace  segnalare  gli Auguri di Buon Lavoro e i  positivissimi messaggi  del Ministro  Enrico Costa,  Ministero per gli Affari Regionali e  le  Autonomie; di  Sandro Gozi, Sottosegretario Presidenza del Consiglio  dei Ministri per  le Politiche  e gli Affari Europei ; di Massimo Cassano,  Sottosegretario Ministero del Lavoro;  di Angelica Saggese, Sottosegretario  di Presidenza del Senato ; di Federica Chiavaroli,  Sottosegretario  Ministero della  Giustizia. E  di  Giovanni Azzone, Rettore  del Politecnico  di Milano.

 

Sono seguiti poi  alcuni  “adempimenti caratteristici” dell’ Associazione.

 

Ai lavori del  pomeriggio, invece – da me  coordinati  come  Lead  Moderator, insieme ad  alcuni  altri colleghi  giornalisti  -  hanno   offerto il loro pensiero  i panellist  chiamati ai  “ Tavoli Tematici”  :  Servizi e Sviluppi, Finanza  Immobiliare, e Dati& Valutazioni.  Oltre ad alcuni player di Assoimmobiliare , da segnalare  la presenza,  ai Tavoli,   di  importanti rappresentanti di  Consip, Banca d’ Italia,  Consob,  Agenzia  Entrate, etc.  Chiusura  a cura  di Fabrizio Pagani,  Capo della  Segreteria  Tecnica  del Ministro  MEF.

Sintesi : ormai si è costituito un Tavolo che « deve suonare lo stesso  spartito».

Vivaddio,  spero che la real estate community  si allinei  davvero su ciò,  perché non c’è  niente  che unisca le genti più della musica.

 

Aldo Mazzocco . Se mi avete  seguito sin  qui  vi chiederete : ma Aldo,  Aldo Mazzocco , il Presidente di Assoimmobiliare,  c’ era  ? Perché da quando  (  27 gennaio di quest’ anno )  egli è a capo del real estate  di CDP  lo vediamo davvero poco.  E mi manca davvero tanto.

Sì, c’ era.

E in prima mattinata   – prima  di seguire tutti i  lavori  dell’  Associazione  –  Aldo era  anche  intervenuto al Convegno “Verso la casa taxi”, contemporaneamente  organizzato in Banca  d’ Italia  da  Scenari Immobiliari e SIDIEF  (  cfr  http://www.internews.biz/?p=22396 ) , sottolineando   la necessità  di restituire  all’ edilizia  residenziale  il “  primato”  nel settore  immobiliare.  Meravigliando  alcuni che, evidentemente,   Aldo non lo conoscono  proprio :  questo  concetto lui lo ribadisce  da  anni  ( rifacendosi anche  al   “  ruolo”  delle  property  company nel  real estate  internazionale  , etc  ).

Va bene, torniamo a noi.

A lui toccavano le  conclusioni  del  Meeting  di Assoimmobiliare.  Sobrio e misuratissimo, ma assertivo come sempre , Aldo  Mazzocco ha sottolineato che  purtroppo non è  il real estate  a essere  lento :  « è l’ Italia  che lo è » .  Siamo in crisi da nove anni,  diventeranno – questa  volta   « per  colpa dell’ estero »   undici?  Polarizzazione :  da una parte un mercato  piccolo  (“ nicchie “ ) che va bene, o addirittura  benissimo. E dall’ altra  un mercato gigantesco,  tutto il resto,  dove  ancora  non si vede ripresa . Il  vero driver,  ha precisato, è “ mobilità”.  Ci sono almeno 20  città in Italia -  a parte le “  solite”  come Milano -  dove  è necessario intervenire ,  20 città  dove  la  gente  vive  ( attenzione,  “vive”  , non  “abita” ) .   Richiamandosi al “ Piano Juncker” ( fondi europei ingentissimi ), Aldo ha  precisato che anche CDP  sta facendo la  sua  parte :  il monte  da impiegare sugli immobili è di circa 3,8  bn di euro. Occorre  puntare su bonifiche, demolizioni,  e regolamento unico (  cioè semplificazione) . Strategia  : il settore  deve reinventarsi, e il futuro è nel residenziale smart.

Standing  Ovation, come sempre.

 

Un “ tocco”  di umanità. Ai lavori della mattinata  Paolo Crisafi  ha invitato  sua  madre  : “  Mamma Adele “ , autentica   “ icona”  di Assoimmobiliare  ( la Signora  la  conosciamo quasi tutti ). Siamo stati tutti lieti  di vederla  in discreta salute  dopo che, negli ultimi mesi,  ella così  tante apprensioni ci aveva  dato.  Cari Auguri, Mamma Adele !   E alla prossima, magari anche a Milano  !

 

Update  15  ottobre  :  «Prime risposte concrete agli Stati Generali dei servizi, delle valutazioni e della finanza immobiliare». Così Paolo Crisafi  ha espresso apprezzamento per i contenuti della manovra annunciata dal premier Matteo Renzi. «Sono state varate misure contenenti alcuni dei temi cardine per la messa in sicurezza degli investimenti – ha aggiunto  - trattati durante il Re Meeting con le Istituzioni e Immobiliare,  e saranno analizzati dagli uffici negli emanandi provvedimenti 2017 anche con i working paper che prontamente affineremo sulla base dello scambio intercorso e nei successivi incontri», ha concluso.

 

NOTA  dell’ Agenzia  del Demanio

Il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi ha partecipato  al meeting “Tra industria immobiliare e istituzioni – stati generali della finanza e dei servizi immobiliari”,  organizzato da Assoimmobiliare a Roma. Al centro dell’evento il confronto tra istituzioni  e operatori del Real Estate per fare il punto della situazione sull’industria immobiliare e disegnare gli scenari futuri, con la consapevolezza di aver costruito una sinergia ormai consolidata che oggi sta dando i suoi frutti, nonostante il contesto ancora critico. Durante il dibattito il tema della riqualificazione e valorizzazione dell’esistente si è confermato come uno dei principali filoni su cui sviluppare ulteriori partnership per rispondere ai fabbisogni del Paese, sia a livello centrale che locale. A questo proposito, il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi ha ricordato quanto lavoro si stia facendo su questo fronte. Al di là, infatti, dell’attività di cessione di patrimonio pubblico non strategico che è continua e costante e che negli ultimi  cinque  anni ha garantito 1 miliardo l’anno di venduto,  Stato ed Enti locali devono investire sulla valorizzazione dei beni che devono essere riqualificati, rifunzionalizzati e razionalizzati. Questo genera non solo risparmi per l’ abbattimento delle locazioni passive, ma crescita e lavoro per le operazioni di rigenerazione che si possono innescare. Questo lavoro è oggi anche visibile sulla piattaforma OpenDemanio-Cantieri, dove è possibile conoscere gli interventi edilizi in corso sul patrimonio gestito dall’Agenzia e presto anche le operazioni di razionalizzazione e federal building. Il direttore ha infine invitato la platea a guardare con interesse il fronte dei fondi immobiliari, perché la competenza delle SGR private è indispensabile per costruire con il settore pubblico modelli funzionanti, sull’esempio del Fondo Piccoli Comuni per l’edilizia scolastica.

 

Aldo Mazzocco

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress