Il mondo della finanza immobiliare in un Convegno a Roma su “ Il futuro delle città” : «stiamo dando risposte concrete a emergenze e a politiche industriali »

 

«Siamo in una globalizzazione dove le migliori competenze rappresentate in questo tavolo e in ulteriori possono riqualificare le città e le periferie per far sentire a proprio agio e in sicurezza i cittadini con una politica di mediazione degli interessi e animati da senso di fede qualsiasi si la confessione religiosa o da valori laici di etica e di sostenibilità negli investimenti» ha commentato MarioAli’  presidente dell’Accademia delle Belle Arti di Romaove ha avuto luogo il confronto  su “Il futuro delle città ” animato, tra gli altri, dal Vescovo Ausiliare di Roma Lorenzo Leuzzi, dal Rabbino Capo Riccardo Di Segni, da Stefano Scalera rappresentante del Governo/MEF, da Paolo Crisafi, esperto di lobby e Direttore  Generale di  Assoimmobiliare .

 

« ABI, ANIA e  Assoimmobiliare» ha proseguito Ali’  « hanno dialoghi con gli organismi culturali quali Aises, gli enti locali, tramite FPC/ANCI, e con le istituzioni governative/parlamentari e tecniche  preposte con il fine comune della riqualificazione sostenibile delle città e dei territori».

 

Stefano Scalera, consigliere ministro MEF per gli investimenti ha dichiarato : «Cultura e economia: unite dal rispetto delle regole e dalla trasparenza dell’azione amministrativa per lo sviluppo economico sostenibile delle nostre città».

 

Lato privati  : Paolo Crisafi DG Assoimmobiliare, dopo i commenti di Monsignor Lorenzo Leuzzi, ha chiuso il meeting dicendo che «il mondo dei servizi e della finanza immobiliare ha già dato e sta dando prova di responsabilità e risposte concrete alle emergenze e alle misure preventive per rigenerare il costruito con progetti come le Buone Pratiche e attende misure interpretative mirate e/o con copertura finanziaria in un contesto di politiche industriali sì di lungo periodo ma con budget ben definiti per realizzare progetti secondo priorità».

 

Alessandro Cattaneo  ha, infine,  rappresentato che «il dialogo tra Pubblico e Privato è fondamentale e quello attivo tra FPC/ANCI con Assoimmobiliare rappresenta un esempio di eccellenza per le tematiche della Finanza, dei Servizi e delle Valutazioni Immobiliari. Su questo piano sono in corso azioni non solo a livello nazionale ma anche a livello locale per fare cultura sulle amministrazioni sulla esigenza di  dare tempi certi e risposte esaudienti agli imprenditori e agli investitori nazionali ed esteri».

 

Fonte : Assoimmobiliare

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress