Ance e FederlegnoArredo: «Il rinvio al Senato della discussione sui bonus fiscali per l’edilizia e la casa rischia di penalizzare due tra i settori più colpiti dalla crisi»

«Un’opportunità persa per il Paese che rischia di impattare negativamente sulla già fragile ripresa dell’economia».

È unanime il giudizio negativo di Ance e FederlegnoArredo sulla decisione della commissione Bilancio della Camera di ignorare gli emendamenti all’articolo 2 della Legge di Bilancio – regolarmente depositati e segnalati dai gruppi parlamentari – rimandando al Senato la discussione sulle modifiche a sostegno dell’edilizia e della casa tra cui il bonus mobili giovani coppie, le detrazioni per l’acquisto di case in classe energetica elevata e per la rottamazione di vecchi fabbricati.

Avere escluso la discussione di un articolo contenente strumenti sulla casa e l’edilizia, in grado di favorire sia lo sviluppo di nuovi posti di lavoro sia un’efficace lotta all’evasione fiscale, è una decisione grave e preoccupante. “Auspichiamo che Governo e Parlamento corrano ai ripari nei prossimi decisivi passaggi parlamentari inserendoli nuovamente.”

 

Fonte : Company

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress