IGD annuncia il Progetto di fusione per incorporazione in IGD SIIQ S.p.A. di IGD PROPERTY SIINQ S.p.A. e di PUNTA DI FERRO SIINQ S.p.A.

IGD – Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. (“IGD SIIQ S.p.A.” o l’“Emittente”), uno dei principali player in Italia nella proprietà e gestione di Centri Commerciali della Grande Distribuzione Organizzata e quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, rende noto che il Consiglio di Amministrazione in data odierna ha preso visione e approvato il progetto di fusione per incorporazione delle società interamente controllate IGD PROPERTY SIINQ S.p.A. e PUNTA DI FERRO SIINQ S.p.A. (congiuntamente le “Società Incorporande”). Il progetto di fusione è stato altresì approvato, in data odierna, dagli organi amministrativi delle Società Incorporande.

La documentazione relativa al Progetto di fusione, come previsto dalla normativa vigente, è a disposizione del pubblico presso la sede legale delle società, sul sito Internet www.gruppoigd.it nella sezione Governance, nonché presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato SDIR_NIS www.emarketstorage.com e con le ulteriori modalità previste dalla normativa vigente.

La suddetta documentazione si compone del progetto di fusione,  della situazione patrimoniale della società incorporante IGD SIIQ SpA al 30 settembre 2016 e dei bilanci degli ultimi tre esercizi delle società partecipanti all’operazione.

 

L’operazione di fusione rientra in un programma volto alla razionalizzazione e alla semplificazione della struttura societaria del gruppo facente capo a IGD SIIQ S.p.A. Mediante l’accorpamento dei patrimoni delle Società Incorporande in IGD SIIQ S.p.A. si realizzerà un’unica, più razionale ed economica struttura societaria che permetterà una migliore valorizzazione delle attività delle società partecipanti, consentendo da parte di IGD SIIQ S.p.A. la prosecuzione dell’esercizio delle attività oggi svolte dalle Società Incorporande.

In particolare, la fusione sarà attuata secondo la procedura semplificata di cui all’art. 2505 del codice civile e, pertanto, la stessa sarà successivamente sottoposta all’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione dell’Emittente con delibera risultante da atto pubblico, ai sensi dell’art. 2505, secondo comma del codice civile nonché dell’art. 22 dello statuto sociale.

Fonte : Company

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress