CBRE: 1,9 miliardi di Euro investiti in Italia nel primo trimestre 2017, e sempre più logistica nella “lente”

Nella  foto,  Alessandro Mazzanti

Nella foto, Alessandro Mazzanti

Nel primo trimestre 2017 sono stati investiti poco più di 1,9 miliardi di Euro nel mercato immobiliare italiano, una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questi alcuni dati che emergono dalla ricerca di CBRE, leader al mondo nella consulenza immobiliare, sull’andamento degli investimenti nel mercato real estate nel primo trimestre 2017.

 

Il capitale straniero è ancora protagonista, rappresentando il 67% degli investimenti totali del primo trimestre dell’anno, con 1,3 miliardi di Euro investiti, in linea con i volumi dei primi tre mesi del 2016. In crescita la quota di capitale domestico con quasi 600 milioni di capitale investito nel mercato immobiliare italiano (+21% rispetto al Q1 2016).

 

Per quanto riguarda i settori, gli uffici registrano ancora la maggior quota di investimenti, con circa 940 milioni di Euro nel Q1 2017 (+12% rispetto al Q1 2016), da segnalare l’acquisizione di un portafoglio uffici per un totale di circa 300 milioni da parte di un player francese (Ardian RE).

Segue il settore Retail che ha raggiunto quota 445 milioni di Euro, in leggera contrazione (-12% rispetto lo stesso periodo dello scorso anno). La vera sorpresa del trimestre arriva dal settore della logistica che con oltre 100 milioni di Euro ha triplicato il volume investito. Questo risultato è dovuto in particolare alla vendita di un portafoglio composto da 6 immobili logistici nel nord Italia per un totale di circa 80 milioni. Il settore degli Hotel continua ad attrarre una quota significativa di investimenti registrando +48% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno.

 

L’interesse verso le principali piazze di investimento, Milano e Roma, rimane alto. Solo Milano ha attratto oltre il 30% del totale investimenti Italia, con una prevalenza di transazioni che hanno riguardato immobili ad uso direzionale. La Capitale, invece, è stata protagonista di un importante deal uffici: la vendita dell’Headquarters di una società internazionale del settore consumer services, per circa 80 milioni di Euro.

 

 

Alessandro Mazzanti, CEO di CBRE Italia, ha commentato:

 

“Continua la crescita del mercato immobiliare, peraltro già prevista, anche durante il primo trimestre dell’anno, con gli investitori stranieri in maggioranza rispetto a quelli domestici. A un decremento, sebbene lieve, di investimenti nel settore retail, si contrappone un aumento consistente nel settore Hotel e una crescita molto sostenuta – in termini percentuali – della logistica, che prevediamo rappresenti l’inizio di un trend positivo che si protrarrà per diversi mesi.”

 

 

 

 

Settori

Q1 2016

Q1 2017

Var. Q1 17/ Q1 16

 

€ M

€ M

Hotel

154,7

229,4

48%

Industriale & Logistica

30,0

103,0

243%

Uffici

842,5

939,9

12%

Retail

504,1

445,3

-12%

Altro

186,9

213,5

14%

Totale

1718,2

1931,1

12%

 

 

Fonte  : Company

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress