ITALIA GRI 2017 a Milano : player “al caminetto”

Un centinaio di  “  bei nomi”  del real estate   prevalentemente  italiani  ( e  con una  spruzzata  di player  internazionali  )  a  convegno a Milano , il 13 e 14  giugno, per la  quarta edizione  di  “ITALIA GRI” .

Sessione plenaria  d’ apertura a parte , e  un keynote  speech  ( a cura di  Maria  Paola Toschi, JP Morgan A M) su temi  di macroeconomia  il secondo  giorno ,  tutto si è  svolto secondo la  tradizionale  formula  “  del caminetto”, tipica  di questo    appuntamento  itinerante in giro per il mondo ( GRI, infatti, dall’ originario asse  UK-USA,  si è  radicato   anche in   Germania, Spagna,  Francia, CEE,  Russia, Africa,  Argentina, Brasile,  etc  etc) :  discussioni, cioè,  tra  tuti i partecipanti che  vogliano intervenire  su   un certo  particolare tema,  sotto la  guida  di un “  moderatore”, solitamente  uno dei partecipanti stessi  che si offre  “ volontario”.

In questa  edizione  milanese  i  caminetti sono stati  13  , alcuni in contemporanea,  intervallati da  lunghe pause  di networking: perché questo è sempre  stato lo “  scopo”  di GRI. Toccati molti degli  argomenti   di attualità, dalla trasformazione  urbana agli asset  alternativi, da  highstreet/shopping  mall  a “ uffici”.

Nessuna  “ novità  “  particolare,  sia  chiaro  ,   rispetto a  quanto è  emerso  in tema    di  “  pros& cons”  del mercato italiano in altri recentissimi incontri  immobiliari non solo milanesi.

Di particolare  vivacità, comunque,  il panel  sull’ hospitality ( grazie soprattutto alla  presenza  di  Gianfranco Castagnetti  , il quale  da pochi  giorni ha  lasciato la  carica  di Chairman  di Best Western e  di  Matteo Ghedini, CEO  di Brera  Serviced Apartments, Germania ) ,  condotto da Eleonora Galloni, MF RE Advisory . Da  segnalare, anche,  la  partecipazione di Stefano Mantella, Agenzia  del Demanio, e  di Pierfrancesco Maran, Vice Sindaco e assessore  all’ Urbanistica   del Comune  di Milano,  al panel  su trasformazione  urbana. E se  quest’ ultimo caminetto  si è svolto in italiano,  con simultanea,  tuto il resto del GRI   è stato condotto   in inglese. E  ciò, solo una  decina  di anni orsono, sarebbe  stato   da  noi “  impensabile” . Un buon progresso  verso l’ internazionalizzazione della  nostra  real estate industry.

Si replica  a Londra il 12  ottobre , con il Club Meeting “  Real Estate Investments  in Italy”, ospitato da REAG- Duff&Phelps  presso il famoso “  Shard” .  Prima, però, il tradizionale  meeting  annuale  EUROPE GRI a Parigi, 11 e 12  settembre.   ( PGL)

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress