Il Rapporto sul mercato alberghiero , di Scenari Immobiliari : “ spunti” dal panel di commento

di Paola G. Lunghini

Dopo l’Introduzione di Piergiorgio Mangialardi (Allegroitalia Hotel & Condo) il Rapporto  (  presentato  da Clara Garibello , di Scenari Immobiliari, si veda il post  qui in pagina ) è stato  commentato da Chiara Caruso (InvestiRE Sgr), Massimo Costa (RESCASA), Valerio Duchini (B&B Hotels), Edoardo Grattirola (Sweetguest), Renzo Iorio (AccorHotels), Marco Malacrida (RES Hospitality Business Developers), Palmiro Noschese (Melià Hotels International), Cristina Paini (LHM), Leonardo Stassi (Marriott Development), e Fabio Tonello (Antoitalia Group e Allegroitalia).

Tra  gli interventi,  rilevante  quello  di Marco Malacrida  (  « la mediocrità deve  “  uscire”  dal mercato del turismo. Soprattutto in un Paese  come il nostro ,  dove la  “  reputation”  è  assurta a  valore  di riferimento. Se  costo del lavoro e  booking  rappresentano le  due  principali voci  di costo ,  occorre  puntare  sull’ infrastruttura  soprattutto  aeroportuale:  i numeri  delle  Baleari ,   35  milioni di   viaggiatori, raffrontati  con quelli della  Puglia, sei milioni, parlano da  soli»)  .

Gli ha  fatto seguito  Cristina Paini  (« la “  singola” , in un albergo, ormai non esiste  più, sul confort  dei letti si  sono costruiti interi pay-off, ma  ciò che  va   davvero ripensato è il “  gioco”   degli spazi comuni, in termini di “  condivisione” . E occorre  cambiare    vocabolario :  quello turistico  si deve  fondere  con quello del real estate, e  viceversa». La  Manager   ha  poi  fornito qualche  anticipazione  su una  nuova  struttura   “  multifunzionale” – Hotel/ resort/ shopping -  che  la  sua   società  sta  realizzando sul Naviglio  del Brenta, presso Venezia , che  sarà pronta  nel 2019 ) .

Centrali, nel dibattito, le  osservazioni di Fabio Tonello  : il turismo  non va  “  rilanciato”  ma “  incrementato”, e occorre sviluppare  gli  “attrattori” come, ad  esempio, il golf. La  Sicilia sta  diventando un vero e proprio  “  distretto”  :  vi sono  oggi  sei campi.  Altri attrattori   sono  casinò,  parchi a tema,   shopping  mall. Interessante  può essere  anche il  “  recupero mirato”  di aree  dismesse.

Tra  le  novità  della  società,   Fabio   Tonello  ha  condiviso con la  numerosa  platea  (  oltre   200 i partecipanti alla  mattinata , denominata “  Ricettività, in viaggio tra  tradizione e innovazione “)  i nuovi  “  sviluppi”  che lo stanno facendo “  palpitare”  : i  condohotel  “Allegroitalia   Ortigia-Siracusa” (  30 suite)  e  “Siracusa Golf Monasteri” ( 110  camere  cui si aggiungeranno  serviced  apartments &villas.  Al complesso  sarebbero  già interessati alcuni investitori USA  e  Cina ) . Altri 30 appartamenti serviti   saranno  a  Porto Cervo :  si sta  valutando anche  qui la  vendita  del  complesso mantenendo la  gestione.  E, last  but  non least,  la  società  ha  firmato proprio ieri il contratto per  la  gestione del  “Tower  Airport Hotel”  a Genova  ( inaugurato ufficialmente nella primavera del 1994,  era   stato il primo Airport Hotel in Italia. E’ vicino all’ aeroporto e alla città, a 6 km dal centro storico, e a 15 minuti a piedi dal  porticciolo turistico della Marina di Genova Aeroporto. L’hotel è un punto di riferimento per gli uomini d’affari, grazie alle 283 camere e al Centro Congressi composto da 21 sale) , per il quale   sono previsti  importanti  interventi  di refurbishment.

 

 

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress