Report RE/MAX sul mercato USA : le vendite segnano +20.6% a maggio

Rapide vendite di case segnano record post-recessione

Il Gruppo Immobiliare RE/MAX pubblica i dati relativi all’andamento del mercato immobiliare nel mese di maggio 2017 sui dati MLS di 53 città

Secondo il National Housing Report RE/MAX, dopo un breve crollo delle vendite in aprile, il mercato immobiliare è ritornato ai livelli stagionali soliti di Maggio, aumentando del 20,6% rispetto al mese precedente e del 4,3% da Maggio 2016.

Infatti, questo è stato il mese di Maggio più forte in termini di vendite in tutti I nove anni di storia del National Housing Report.

Inoltre, la media di giorni sul mercato è scesa a 51 giorni e l’offerta di case in vendita è a 2.6, segnando due record che riportiamo in questo Report elaborato dal Gruppo Immobiliare RE/MAX.

Più di due terzi delle città analizzate ha assistito ad un aumento di transazioni
Il prezzo medio di vendita è stato di $232,500, il secondo più alto nella storia dell’Housing Report. Quello più alto è stato registrato nell’agosto 2008 ($236,062).
L’offerta ha registrato una diminuzione del 16,2% da Maggio 2016 e continua a decrescere di anno in anno. Questo è il 103esimo mese di diminuzione consecutivo dall’ottobre 2008.
Gli Stati Uniti continuano a godere del mercato immobiliare e del valore del mattone in 52 delle 53 aree analizzate.

 

“A Maggio, abbiamo assistito ad un miglioramento sia in termini di prestiti e in termini di vendite, le quali stanno incoraggiando le persone ad “entrare” nel mercato immobiliare.” – dichiara Adam Contos, RE/MAX Co-CEO – “Non ci aspettiamo che l’annuncio del Federal Reserve dello scorso 14 giugno aumenti i tassi di interesse influenzando positivamente il mercato. Ma la richiesta di case intensifica il “tiro-alla-fune” con strette offerte che controllano i prezzi”.

 

TRANSAZIONI CONCLUSE

Nelle 53 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a maggio 2017, il numero medio degli immobili venduti è aumentato del 4,3% rispetto allo scorso anno. 39 delle 53 aree analizzate hanno visto un aumento delle vendite tra cui Albuquerque, NM +20,8%, Tulsa, OK +13,4%, Las Vegas, NV +12,2%, Honolulu, HI +11,5%, Phoenix AZ, +11,3%

PREZZO MEDIANO DI VENDITA

A maggio 2017, il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 53 aree analizzate è stato di $232,500, maggiore del 2,9% rispetto ad aprile 2017 e maggiore del 3,6% rispetto a maggio 2016. Fargo, ND è stata l’unica città ad assistere una diminuzione su base annua del prezzo (-2,73%). Delle 53 aree, sei hanno visto un aumento a doppia cifra percentuale. Gli aumenti maggiori si sono verificati a Manchester, NH +13,2%, Seattle, WA +12,8%, Tampa, FL +12,8%, Las Vegas, NV +10,7% e Dallas/Fort Worth +10,7%.

GIORNI SUL MERCATO – LA MEDIA DELLE 53 AREE METROPOLITANE

A maggio la media dei giorni sul mercato delle case vendute è stata di 51, sei giorni in meno rispetto alla media registrata ad aprile 2017 e minore di sette rispetto allo scorso anno a maggio. I quattro mercati con la più bassa offerta di immobili sono Omaha, NE con 20, San Francisco, CA con 21, Seattle, WA con 22 e Denver, CO con 23. Si continua a registrare un maggior numero di giorni sul mercato ad Augusta, ME con 136 e Burlington, VT a 98. Con numero di giorni sul mercato si intende il numero medio di giorni che intercorre dalla presa dell’incarico alla firma del contratto.

OFFERTA DI CASE IN VENDITA – LA MEDIA DELLE 53 AREE METROPOLITANE

Il numero degli immobili in vendita a maggio 2017 è diminuito dello 0,6% rispetto ad aprile 2017 e diminuito del 16,2% del rispetto a maggio 2016. Basata sul tasso di immobili in vendita a maggio, l’offerta mensile di immobili è stata di 2.6, rispetto ad aprile 2017 in cui ammontava a 2.8 e all’anno scorso in cui era a 3.0. Un’offerta di immobili a 6.0 rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. A maggio 2017, 52 delle 53 aree analizzate hanno registrato un’offerta di case in vendita minore di 6.0, indicando così un “mercato di venditori”. A 6.1, Miami, FL è stata l’unica città che ha visto un mercato con un’offerta maggiore di 6.0, tipicamente considerata adeguata per “un mercato di acquirenti”.

I mercati con la più bassa offerta sono San Francisco, CA e Seattle, WA con 0.9, e Denver, CO con 1.0 per il quarto mese di fila.

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress