Gemellaggi, Milano e Chicago unite nel segno della collaborazione e della riqualificazione urbana

E’ un’amicizia duratura quella che lega Milano e Chicago. Le due città l’anno prossimo celebreranno 45 anni di gemellaggio. Una collaborazione importante e proficua, iniziata nel 1973, come hanno ricordato oggi, a Palazzo Marino, il sindaco Giuseppe Sala e il sindaco di Chicago Rahm Emanuel, in visita in questi giorni a Milano.

“Sono felice di ospitare il sindaco di Chicago alla vigilia di un anniversario tanto importante – ha spiegato il Sindaco Sala – . Come ho avuto modo di vedere di persona, durante il forum ‘Urban Waterways’  al quale Emanuel mi ha invitato mesi fa, le nostre città affrontano con lo stesso pragmatismo temi importanti: sicurezza, rigenerazione urbana, ambiente. Su questo, in particolare, abbiamo obiettivi comuni, che portiamo avanti insieme all’interno del network C40”.

“Apprezzo la nuova Milano che si sta delineando e la visione complessiva che sta prendendo forma – ha affermato il Sindaco Emanuel -. Le nostre città, gemellate da quasi 45 anni, si somigliano molto. Per questo, possiamo e intendiamo continuare a condividere idee e soluzioni su questioni comuni, a cominciare dalla riqualificazione urbana di alcune aree e dalla promozione di collaborazioni tra esperienze di eccellenza, come quelle rappresentate da Politecnico e IIT oggi”.

Nel corso dell’appuntamento, infatti, il Politecnico di Milano e l’Illinois Institute of Technology (IIT) hanno firmato un Memorandum d’Intesa quinquennale, che mira a sviluppare la collaborazione tra i due istituti nel campo del design. L’intesa è stata sottoscritta dalla preside della Scuola di Design del Politecnico e prorettore del Politecnico, Luisa Collina, e dal preside dell’Illinois Institute of Technology (IIT) di Chicago, Denis Weil.

Al centro del Memorandum il Civic Design (Design-driven new-urban economies – transforming urban place, commerce and small industry by and through design), ossia come il design può supportare la ricerca di nuove soluzioni per le comunità emergenti, trasformare l’economia di aree strategiche sviluppando nuove economie sostenibili, locali e facilitare l’accesso ai servizi grazie alle tecnologie digitali.

La collaborazione si attuerà attraverso lo scambio di personale docente e di studenti selezionati tra i due atenei, la partecipazione a programmi di ricerca condivisi e la promozione di doppie Lauree.

Al termine dell’incontro, i due sindaci hanno visitato Fondazione Prada. Nel pomeriggio hanno preso parte a un dibattito relativo al futuro delle due città, in occasione della presentazione della Biennale di Architettura di Chicago, organizzata alla Fondazione Catella.

Fonte : Comune   di Milano

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress