Manutencoop Facility Management: CMF finalizza l’acquisto del 33,2% del capitale della società dagli Azionisti di Minoranza. Aldo Chiarini confermato quale Amministratore Delegato

 

Manutencoop Facility Management S.p.A. (“MFM”) comunica che in data 13  ottobre  CMF S.p.A. (“CMF”), società direttamente e interamente controllata da Manutencoop Società Cooperativa (“MSC”), ha completato l’acquisto di azioni rappresentative del 33,2% del capitale sociale di MFM dai restanti azionisti[1] (gli “Azionisti di Minoranza”), in virtù dell’opzione concessa a suo favore ai sensi del patto parasociale stipulato nel luglio 2016 con tali azionisti. Sempre in data odierna, inoltre, CMF ha finalizzato l’acquisto e il conferimento delle ulteriori azioni di MFM di titolarità di MSC, arrivando così a detenere l’intero capitale sociale di MFM (complessivamente con il rimborso e l’estinzione anticipata delle Obbligazioni MFM come descritto nel seguito, l’“Operazione”).

L’Operazione è stata realizzata utilizzando i proventi delle €360.000.000 9,00% Senior Secured Notes due 2022 emesse da CMF (le “Obbligazioni CMF”), il Subordinated Shareholder Funding (come definito nell’Indenture che regola le Obbligazioni CMF) per circa €50 milioni concesso da MSC a CMF e avente una scadenza successiva a quella delle Obbligazioni CMF, nonché parte delle disponibilità liquide di MFM. In relazione a tali operazioni, gli Azionisti di Minoranza hanno concesso una dilazione su una porzione del vendor loan concesso a MSC per un importo pari a circa €26 milioni che non saranno oggetto di rifinanziamento nel contesto dell’Operazione. Tale vendor loan scadrà successivamente alla scadenza delle Obbligazioni CMF. MSC rimane, quindi, l’azionista di controllo di MFM attraverso CMF di cui detiene l’intero capitale sociale.

 

A esito dell’Operazione, 6 amministratori di MFM designati dagli o altrimenti collegati agli Azionisti di Minoranza si sono dimessi dalla carica e l’intero Consiglio di Amministrazione è decaduto, secondo quanto previsto dallo Statuto Sociale. Inoltre il patto parasociale stipulato con tali azionisti ha cessato automaticamente di aver efficacia. Nel corso dell’Assemblea tenuta in data odierna CMF ha pertanto designato Giuliano Di Bernardo, Aldo Chiarini, Rossella Fornasari, Paolo Leonardelli, Giuseppe Pinna, Gabriele Stanzani e Matteo Tamburini quali nuovi membri del Consiglio di Amministrazione. Sempre nella seduta odierna Giuliano Di Bernardo è stato nominato Presidente. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi al termine dell’Assemblea, ha, infine, confermato Aldo Chiarini quale Amministratore Delegato. Il nuovo Consiglio di Amministrazione intende continuare ad amministrare la Società in continuità con i principi di corporate governance che hanno guidato la crescita e lo sviluppo strategico di MFM negli ultimi anni.

 

L’Assemblea di MFM ha altresì approvato il nuovo Statuto Sociale a seguito dell’uscita dalla compagine azionaria degli Azionisti di Minoranza e il rimborso e l’estinzione anticipata delle €300.000.000 8,50% Senior Secured Notes due 2020 emesse da MFM (le “Obbligazioni MFM”). La comunicazione di rimborso delle Obbligazioni MFM verrà inviata e pubblicata in data odierna tramite il sistema di diffusione delle informazioni della Borsa del Lussemburgo e ulteriormente fatta pervenire ai detentori delle Obbligazioni MFM tramite Euroclear Bank SA/NV e Clearstream Banking, S.A.

 

Vitale & Co. ha svolto il ruolo di advisor finanziario di MSC e CMF per l’Operazione.

Lo Studio Gatti Pavesi Bianchi ha prestato assistenza legale per gli aspetti societari e lo studio Latham & Watkins per gli aspetti legali di diritto italiano, inglese e americano legati all’emissione obbligazionaria. Gli aspetti fiscali sono stati curati da Maisto e Associati. J.P. Morgan e UniCredit Bank hanno svolto il ruolo di Joint Bookrunners nell’ambito dell’emissione di CMF.

 

Fonte : Company

 

 

 


[1] Gli azionisti di minoranza sono: Private Equity Partners SGR S.p.A., Private Equity Partners S.p.A., 21 Investimenti SGR S.p.A., Value Italy SGR S.p.A., Sviluppo Imprese Centro Italia SGR S.p.A., NEIP II S.p.A. – Infrastrutture e Servizi, Nordest Società di Gestione del Risparmio S.p.A., Idea Capital Funds SGR S.p.A., Cooperare S.p.A., Unipol Banca S.p.A. e Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A.

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress