Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato oggi il nuovo Campus Humanitas University, alle porte di Milano : un investimento da 100 milioni di euro

Stamani  il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha inaugurato il nuovo Campus Humanitas University, facoltà internazionale di Medicina e Chirurgia, Infermieristica e Fisioterapia presso l’Humanitas Research Hospital

In concomitanza con l’inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018 è stato così svelato il complesso di edifici e verde progettato dall’Architetto Filippo Taidelli dello studio FTA.

Alla Cerimonia hanno partecipato anche il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi, il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala insieme ai Sindaci di Rozzano e Pieve Emanuele Barbara Agogliati e Paolo Festa. Per Humanitas University sono intervenuti il Presidente Gianfelice Rocca, il Rettore Marco Montorsi, il prorettore alla Ricerca Alberto Mantovani, in rappresentanza degli studenti Javiera Ali.

Il complesso è stato progettato per ospitare 1.200 studenti provenienti da 31 paesi del mondo: docenti, ricercatori, un Simulation Lab di 2.000 metri quadrati tra i più tecnologici e grandi d’Europa, aule high-tech, biblioteca digitale e residence.

L’investimento complessivo è stato di circa 100 milioni di euro.

Il campus è composto da tre nuovi edifici per circa 25 mila mq, all’avanguardia per i contenuti didattici e la sostenibilità ambientale in classe energetica CENED A3. 

Gli spazi sono stati concepiti secondo i più moderni standard in termini di tecnologia e comfort ambientale.

Il Campus è una composizione di volumi dalle tonalità calde, disposti intorno aduna piazza verde e inseriti in un grande parco pedonale, sul modello dei campus anglosassoni.

Al centro del progetto c’è il concetto di moltiplicare le occasioni di incontro e di contaminazione tra diversi saperi.
L’architettura, semplice ed essenziale, favorisce la funzionalità e la dissolvenza dei confini tra il polo didattico, quello di ricerca e l’hub polifunzionale: posizionati in una sorta di “triangolo della conoscenza” che parte dall’aspetto clinico per finire attraverso la didattica al laboratorio che è alla base della mission di Humanitas.
Accanto al nuovo Campus sorgerà inoltre una residenza universitaria di 8 mila mq per 240 posti letto, progettata anch’essa dallo Studio FTA Filippo Taidelli – Architetto, a disposizione di studenti e ricercatori, la cui apertura è prevista per l’estate 2018.

Fonte : Humanitas University

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress