IPI emette un prestito obbligazionario

IPI S.p.A. rende noto che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l’emissione di un prestito obbligazionario per massimi 20 milioni di euro denominato “IPI S.p.A. 5% 2018 – 2023”, destinato esclusivamente ad investitori professionali.
Ai portatori delle Obbligazioni sarà riconosciuto un tasso di interesse fisso nominale annuo del 5%, con cedola semestrale. Il Prestito avrà durata di 5 anni, con scadenza il 10 gennaio 2023, e sarà oggetto di ammortamento, a partire dal 10 gennaio 2020, con rate annuali del 10% – 10% – 30% – 50% del valore nominale. Le Obbligazioni saranno interamente garantite da ipoteca di secondo grado iscritta su due immobili situati in Torino.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì preso atto della avvenuta cessione pro soluto dell’intero credito di circa 53 milioni di euro vantato da IPI nei confronti del Fallimento Porta Vittoria s.p.a., credito che era stato interamente già svalutato nel bilancio dell’esercizio 2015.Il corrispettivo ora incassato da IPI per la cessione è in linea con i valori di mercato applicati a crediti della stessa natura e caratteristica. Dalla cessione derivano effetti positivi sia al conto economico sia alla posizione finanziaria di IPI. Il cessionario del credito non può essere reso noto per patto di riservatezza. Nel caso in cui il cessionario il credito verso Porta Vittoria acquisisse gli immobili della società fallita, l’accordo prevede che IPI sia incaricata della commercializzazione oltreché di gestire il completamento dell’omonimo complesso immobiliare compreso tra le vie Umbria-Cervignano-Cena–

Ortigara in Milano.

Vittorio Moscatelli – Amministratore Delegato di IPI s.p.a. ha così commentato: “L’emissione di questo prestito obbligazionario avviene per diversificare le fonti di finanziamento delle attività del Gruppo e ricostituire le disponibilità finanziarie – dopo gli investimenti e le acquisizioni, effettuate nel corso del 2017, delle società Groma, Arcotecnica e ArcoEngineering costituendo con la controllata IPI Servizi il polo AGIRE: uno tra i principali operatori indipendenti nei servizi tecnici immobiliari con oltre 22 milioni di ricavi. I mezzi finanziari che saranno raccolti con il prestito obbligazionario saranno utili per procedere nella strategia del Gruppo IPI di crescere nei servizi tecnici immobiliari, e partecipare ad operazioni di gestione e smobilizzo di immobili in garanzia di NPLs nonché partecipare – laddove coinvolti nella gestione e commercializzazione – ad operazioni di sviluppo, trasformazione e dismissione di immobili e patrimoni immobiliari”.

IPI S.p.A. è una società immobiliare con circa 300 milioni di euro di immobili che opera come advisor di investitori istituzionali, operatori e privati per la gestione, valorizzazione di asset immobiliari, nella prospettiva di creazione di valore attraverso la gestione, project management, vendita, acquisizione e locazione, valutazione e due diligence, supporto ai processi di dismissione e ristrutturazione di singoli immobili e di patrimoni immobiliari.

Fonte : Company

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress