Hines: al via il primo student housing da 600 posti letto vicino alla Bocconi a Milano

In arrivo il primo student housing di impronta anglosassone a Milano. Hines, uno dei principali player globali nel real estate, dà il via al primo di una serie di investimenti nel segmento degli studentati a beneficio delle principali città universitarie italiane, a partire da Milano, Roma, Firenze e Venezia.

 

La prima destinazione è appunto Milano, vicino all’Università Bocconi: attraverso un investimento complessivo di 85 milioni di Euro – 35 per l’acquisizione del sito e 50 per la valorizzazione dell’area -, il campus garantirà un posto letto per 600 studenti oltre che una serie di spazi e di servizi moderni tipicamente di matrice anglosassone introdotte per la prima volta in Italia: aree comuni, biblioteca, sala cinema, palestra e piscina. L’intero progetto verrà gestito direttamente da Hines attraverso Aparto, la propria società di gestione che attualmente gestisce 3600 posti letto in Regno Unito e Irlanda e che ne sta realizzando altri 1400 nel resto d’Europa.

 

Situato a 5 minuti di distanza a piedi dall’Università – all’angolo tra Via Giovenale e Via Col Moschin –, il campus offrirà oltre alle camere per studenti anche una soluzione di “microliving”: miniappartamenti e camere destinati ai young professional, giovani professionisti che hanno necessità di restare in città per lavoro per periodi brevi.

 

I lavori di realizzazione della nuova area inizieranno nel 2018 e dovrebbero concludersi entro la fine del 2020.

 

“Siamo estremamente soddisfatti dell’operazione appena conclusa – commenta Mario Abbadessa, Country Head di Hines Italia –  che conferma il focus di Hines in Italia e nello specifico sullo student housing e su tutti quei settori di residenziale alternative dove si riscontra un maggiore gap tra la domanda e l’offerta, in termini di alloggio ma anche e soprattutto di qualità, sostenibilità e flessibilità. Il nostro obiettivo è di offrire soluzioni innovative che rispondano alle diverse esigenze degli studenti, degli stranieri e dei giovani professionisti. In due anni contiamo di investire circa 500 milioni di Euro nelle principali città universitarie e, nel lungo periodo, di creare in Italia 5000 posti letto”.

 

La progettazione del sito è stata effettuata dallo studio inglese Carmody Groarke in collaborazione con Calzoni Architetti. Nell’ambito dell’operazione Hines è stata affiancata da Belvedere Inzaghi & Partners e Grimaldi Lex per gli aspetti legali.

 

Con 93,2 miliardi di dollari di asset in gestione e una presenza in 192 città di 20 diversi paesi, Hines è un gruppo indipendente attivo a livello globale nel real estate. Tra i principali gruppi di real estate al mondo Hines ha attualmente un portafoglio di 483 immobili su una superficie complessiva di 199 milioni di metri quadri.

 

In Italia Hines è presente dal 1999 e ha sviluppato 20 progetti, incluso l’importante progetto di Porta Nuova a Milano che ha comportato la realizzazione di 140.000 mq di uffici, 125.000 mq di abitazioni residenziali e 40.000 mq di spazi retail e culturali.

 

Negli ultimi 18 mesi Hines Italia ha effettuato nove investimenti per un valore complessivo di 1 miliardo di Euro. In particolare, ha acquisito immobili storici a Milano in Via Dante, Piazza Cordusio, Via Broletto, Via Torino, Piazza Edison, via Orefici, Piazza Liberty, Via Mazzini, Via del Lauro e a Firenze in Via Tornabuoni.

 

Fonte : Company

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress