A Phoenix Asset Management (PAM) la gestione di un portafoglio di NPL prevalentemente ipotecari acquisito dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia. Valore nominale complessivo di circa €700 milioni

Phoenix Asset Management (PAM) – società indipendente di asset management e operatore specializzato nella gestione dei portafogli non performing loan (NPL) e unlikely to pay (UTP) – annuncia che si occuperà in qualità di special servicer della gestione di un nuovo portafoglio di NPL prevalentemente garantiti da immobili ceduto da Crédit Agricole Cariparma SpA, Crédit Agricole Friuladria SpA e Crédit Agricole Carispezia SpA acquisito da Valerie SPV per conto di un investitore istituzionale. Il portafoglio ha un valore nominale complessivo di circa €700 milioni e comprende oltre 3.000 posizioni.

 

La formalizzazione dell’acquisizione è avvenuta in data 6 agosto, a seguito di una dettagliata attività di pricing e due diligence realizzata da PAM. Ulteriori dettagli finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

 

Il portafoglio – originariamente selezionato per richiedere la garanzia pubblica per la cartolarizzazione delle sofferenze, la cosiddetta GACS – comprende oltre 3.100 posizioni, di cui 87% garantite (in termini di saldo residuo) e collateralizzate da immobili prevalentemente nelle regioni centro-settentrionali.

 

Con l’attività di special servicing, attualmente PAM gestisce un’esposizione lorda complessiva in eccesso di 9,0 miliardi di Euro suddivisa tra 11 portafogli di crediti NPL / UTP.  Inoltre, per conto di investitori internazionali, nel corso degli ultimi due anni la Società si è occupata di processi di due diligence volti all’acquisizione di portafogli crediti NPL per un controvalore di oltre 25 miliardi di Euro.

 

Steve Lennon – Fondatore e CIO di Phoenix Asset Management- ha così’ commentato. “Siamo doppiamente soddisfatti del risultato di questa transazione in quanto, ci consente sia di continuare la nostra importante crescita in termini di asset in gestione sia di affermare la validità delle nostre dettagliate analisi e del lavoro di valutazione svolto con il nostro cliente, che ci ha permesso di fornire al venditore una soluzione efficace e personalizzata per la cessione pro-soluto del portafoglio in alternativa alla GACS”.

 

Fonte : Company

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress