Generali Real Estate acquisisce un altro prestigioso immobile a Varsavia

Generali Real Estate ha perfezionato attraverso il fondo Generali Real Estate Fund CEE* l’acquisizione di Senatorska 18, un importante edificio storico ad uso ufficio situato nel centro di Varsavia, noto anche come Palazzo Jabłonowski. Il venditore è S+B Gruppe AG. Questo investimento segue la recente acquisizione di un altro immobile ubicato nella stessa zona della capitale polacca, Plac Małachowskiego.

Senatorska 18 si trova in uno dei quartieri più prestigiosi di Varsavia, di fronte al Grande Teatro-Opera Nazionale e a breve distanza dal centro storico. Costruito nel 1773 e per lungo tempo municipio della città, fu distrutto durante la Seconda guerra mondiale e poi ricostruito nel 1997.

Una combinazione di architettura storica e moderna efficienza, l’immobile offre 17,700 metri quadrati di spazi uffici su cinque piani fuori terra, ed è attualmente locato a mBank, una delle principali banche in Polonia.

L’operazione è in linea con la strategia di investimento di Generali Real Estate, che si concentra sulle principali città europee, con un focus specifico su immobili di qualità ad uso ufficio e retail high-street.

Essa testimonia inoltre, ancora una volta, la crescente attenzione della società nei confronti dell’Europa centrale e orientale, dove Generali Real Estate gestisce attualmente un portafoglio di oltre 800 milioni di euro, e della città di Varsavia.

* Nome completo: Generali Real Estate Fund CEE a.s., investiční fond.

 

Generali Real Estate è una delle principali società di asset management immobiliare nel mondo, con circa € 29 miliardi di attivi in gestione a fine giugno 2018.

Gestendo un portafoglio costituito da un mix unico di immobili storici e moderni, Generali Real Estate può vantare eccezionali competenze nel campo dell’innovazione tecnologica, della sostenibilità e dei progetti di sviluppo urbano.

Generali Real Estate è parte del Gruppo Generali, un Gruppo assicurativo indipendente, italiano e con una forte presenza internazionale. Nato nel 1831, è tra i maggiori player globali ed è presente in oltre 50 Paesi, con una raccolta premi complessiva superiore a € 68 miliardi nel 2017.

 

Fonte :  Company

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress