Parte da Milano la campagna “Condomini Efficienti”

di Francesco Tedesco

 

Il Comune di Milano punta con forza sull’efficienza energetica e in una conferenza stampa tenutasi il 19 marzo a Palazzo Marino dà il via a “Condomini Efficienti”, la più grande campagna di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio cittadino, promossa in collaborazione con Legambiente e Habitalia, e con il supporto di Assimpredil e CasaClima Network Milano.

«Teniamo molto a questo progetto e ci aspettiamo risultati qualificanti sia per il tessuto urbano che per il rilancio del settore edilizio» ha affermato all’apertura dei lavori Pierfrancesco Maran, Assessore alla Mobilità, Ambiente, Metropolitane, Acqua pubblica, Energia. Secondo Maran «l’iniziativa può effettivamente rappresentare un volano per “bucare” il muro che ostacola la veloce crescita del mercato dell’efficienza energetica in edilizia».

La campagna “Condomini Efficienti” partirà il 28/29 aprile e si concluderà nel marzo 2015. Diverse le iniziative in campo. Per prima un’opera di sensibilizzazione della popolazione attraverso 20 incontri pubblici in tutte le zone di Milano per dare informazioni ai cittadini sui vantaggi dell’efficienza energetica. Secondo i dati del Comune, infatti, una famiglia milanese spende in media 1.500€ all’anno per riscaldare la propria abitazione. «Con interventi di isolamento e rinnovando i vecchi impianti di riscaldamento è possibile risparmiare dal 30% al 60% a seconda dei casi, con un beneficio per le tasche dei cittadini e dell’aria che respiriamo» ha sottolineato Andrea Poggio di Legambiente. L’associazione prevede che nell’arco dei prossimi trent’anni sarà obbligatorio metter mano a circa 40 mila condomini a Milano: si apriranno quindi migliaia di cantieri “verdi” per risparmiare sull’energia, diminuire l’inquinamento e per il rilancio del patrimonio immobiliare esistente. «Questa è la vera Green Economy» annuncia Poggio.

Per favorire questa transizione “Condomini Efficienti” procederà con il contattare già quest’anno ben cinque mila condomini con l’obiettivo di effettuare più di mille check-up energetici gratuiti. «Solo alcuni di questi» ha spiegato Giovanni Pivetta di Habitalia «verranno  poi interessati dai lavori veri e propri di riqualificazione impiantistica e dell’involucro edilizio», contando sulla rete di certificatori energetici, studi di progettazione, imprese edili e impiantistiche che hanno aderito all’iniziativa.

Gli organizzatori non si sbilanciano sugli obiettivi da raggiungere, ma già intervenire su 100-150 condomini in questo primo anno di lancio sarebbe un risultato estremamente positivo che permetterebbe di creare i primi “casi di successo”. Secondo Pivetta «oggi il mercato dell’edilizia è fermo o quasi fermo: l’unica aspettativa per il futuro è il rilancio energetico».

Se le varie scadenze saranno rispettate, i primi risultati di “Condomini Efficienti” dovrebbero essere resi noti già verso ottobre/novembre 2014. La campagna prevede anche la diffusione gratuita ai cittadini di oltre 100 mila  copie della guida “HabitaMi 2014”, un manuale ricco di news, idee, prodotti e servizi intelligenti per l’abitare sostenibile.

L’accesso alla campagna – ci confermano fonti interne – è aperto anche ad altre realtà imprenditoriali oltre a quelle già selezionate, ma occorre essere imprese registrate ad Assimpredil ed essere certificatori accreditati (per informazioni e adesioni: habitami@habitat-italia.it)

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress