ESCLUSIVO : La performance globale di Sonae Sierra

di Fernando Oliveira , CEO

 

Il 2016 è stato un anno molto positivo per Sonae Sierra, che ha saputo portare avanti con successo la sua strategia di capital recycling nonché la ricerca di nuove opportunità di sviluppo e il rafforzamento del ramo dedicato ai servizi professionali. La performance complessiva di Sonae Sierra nel 2016 ha infatti evidenziato un utile netto totale pari a € 181,2 milioni (+28% rispetto al 2015); la società ha inoltre conseguito un utile netto indiretto di € 124,5 milioni, con un incremento anno su anno del 54% che riflette il valore generato dall’apertura di ParkLake in Romania, la contrazione dei rendimenti in Portogallo e in Spagna e gli utili derivanti dalle cessioni. L’utile netto indiretto prodotto dalla società nel 2016 (€ 56,7 milioni) è stato leggermente inferiore a quello registrato nel 2015 (€ 61 milioni), esclusivamente in ragione dell’impatto della strategia di capital recycling attuata dalla società.

Riutilizzando il capitale a un ritmo più sostenuto rispetto all’esercizio precedente, Sonae Sierra ha potuto impiegare liquidità in operazioni di sviluppo mantenendo al contempo il controllo della gestione dei fondi e degli asset, in linea con la sua strategia. Il programma di capital recycling mira a potenziare l’esposizione della società a nuove opportunità di sviluppo, riducendo le partecipazioni nei centri commerciali ormai maturi e mantenendo solamente posizioni di minoranza mirate.

Un altro importante successo conseguito nel 2016 è stato l’apertura del centro commerciale ParkLake in Romania, primo progetto ubicato in Europa orientale e uno dei maggiori centri commerciali del continente (oltre 200 unità commerciali su una GLA pari a circa 70.000m2). Questa apertura riflette un altro pilastro della strategia aziendale, che mira a ribilanciare l’allocazione del capitale allo scopo di attribuire un peso maggiore ai progetti di sviluppo e ai mercati emergenti.

Sonae Sierra ha inoltre portato a termine la sua riorganizzazione, proponendosi come società di servizi per immobili e proprietà commerciali con quattro rami principali – Investment management, Developments, Property Management e Development Services – continuando a sviluppare le competenze necessarie per sostenere queste attività chiave.

 

 

Sostenibilità

L’adozione di un modello aziendale dedicato ai servizi professionali e di una strategia di capital light in riferimento alla proprietà degli asset, ha spinto Sonae Sierra ad adattare la sua strategia di sostenibilità per focalizzarsi sulla creazione di valore condiviso a tre diversi livelli: attraverso le operazioni aziendali, il rapporto con i partner nell’ambito dell’intero portafoglio di investimenti e la commercializzazione attiva di servizi orientati alla sostenibilità. La nuova strategia di sostenibilità di Sonae Sierra si fonda infatti su tre pilastri: Safe People and Resources Resilience, Future Fit Retail e Knowledge.

Grazie a questa strategia, la società non solo potrà incrementare l’efficienza e gestire i rischi operativi, ma anche proteggere il valore degli asset nel lungo periodo e fornire servizi di alta qualità ai clienti, ai locatari e ai visitatori dei centri commerciali.

 

 

Lo scenario economico in Europa

La solida performance operativa di Sonae Sierra rappresenta un grande risultato, considerando la recessione economica in atto in Europa. La nostra peculiare offerta come partner d’eccellenza nell’immobiliare retail e il nostro track record consolidato ci consentono di ottenere quote di mercato in contesti maturi e di creare opportunità di business nei mercati in crescita, meno conosciuti dagli altri operatori.

Il miglioramento delle condizioni economiche nell’Europa meridionale ha contribuito alla stabile crescita delle vendite e dei canoni di locazione. Le vendite nei centri commerciali europei compresi nel nostro portafoglio di investimento sono salite del 3,4% su base like-for-like, registrando una crescita particolarmente significativa in Portogallo e in Spagna. Per quanto attiene all’Italia, l’economia è cresciuta a un ritmo lento ma stabile e i risultati ottenuti nel Paese sono positivi.

A livello generale, il mantenimento di un livello elevato di vendite, canoni e occupancy rappresenta il fulcro della nostra filosofia di gestione dei centri commerciali e la nostra politica orientata a supportare i tenant durante la crisi economica in Europa sta ora dando i suoi frutti, poiché stiamo recuperando gli sconti sui canoni di locazione concessi negli anni precedenti.

 

 

Priorità per il futuro

Nei mesi a venire continueremo a portare avanti la nostra strategia di capital recycling, vendendo o acquisendo quote in investimenti immobiliari, e ricercheremo attivamente nuove partnership per incrementare la nostra esposizione a nuove opportunità di sviluppo, focalizzandoci sull’ampliamento dell’offerta di servizi professionali nei mercati maturi ed emergenti.

Continueremo a potenziare le nostre conoscenze in materia di rigenerazione urbana ed edifici adibiti a vari utilizzi e svilupperemo progetti ad uso misto, come ad esempio quello di Norimberga, in Germania (un edificio iconico di 250.000m2). Continueremo altresì a generare valore sugli asset esistenti, ripristinando immobili già in nostro possesso per rinnovarne l’estetica e adattarli alle aspettative e alle esigenze di locatari e clienti.

L’incremento dell’utile netto del 9% registrato nei primi sei mesi del 2017 conferma le aspettative positive che Sonae Sierra nutriva per l’anno in corso. L’azienda ha continuato ad attuare la sua strategia di capital recycling effettuando acquisizioni tramite Iberia Coop, Socimi ORES (insieme a Bankinter) e attraverso una nuova joint venture con AKA IM. La nostra attività di fornitura di servizi professionali prosegue quindi il percorso di crescita già intrapreso nei periodi precedenti.

 

 

Focus sull’Italia

L’Italia rappresenta un mercato cruciale per Sonae Sierra, che possiede tre centri commerciali nel Paese (Freccia Rossa a Brescia, Gli Orsi a Biella, Le Terrazze a La Spezia) con una superficie lorda affittabile pari a 109.067 m2. I canoni di locazione su base like-for-like nei citati centri commerciali sono saliti del 2,8% e il tasso di occupancy medio ha raggiunto il 99,3% nel 2016, sebbene le vendite dei tenant siano rimaste invariate. Nonostante la crescita economica lenta, la propensione degli investitori per l’Italia è rimasta solida e la compressione dei rendimenti ha avuto un impatto positivo sul valore patrimoniale netto (NAV) dei centri commerciali di Sonae Sierra.

Sonae Sierra sta inoltre portando avanti il suo mandato orientato a fornire una serie completa di servizi di sviluppo, locazione e gestione immobiliare del CityLife Shopping District di Milano. Il coinvolgimento in questo progetto conferma l’ampiezza della gamma di servizi offerti e l’esperienza della società, garantendole un vantaggio competitivo come fornitore di servizi. Nel 2017 e oltre ricercheremo altre opportunità per effettuare investimenti diretti a basso assorbimento di capitale e fornire servizi destinati a strutture a uso promiscuo in Italia.

Ovviamente, come in tutti gli altri Paesi in cui operiamo, il business di Sonae Sierra in Italia è caratterizzato da un solido impegno verso la sostenibilità e il territorio, che ci ha consentito di ottenere importanti risultati in termini di efficienza ambientale nel 2016: abbiamo infatti ridotto le emissioni di gas serra per m2 di GLA del 54% nei centri commerciali e nei nostri uffici, e incrementato di cinque punti percentuali il tasso di riciclo dei rifiuti all’interno del nostro portafoglio, raggiungendo quota 68%. Inoltre, abbiamo implementato il 57% delle raccomandazioni identificate all’interno del nostro “Bright Project” e l’85% delle misure per l’uso efficiente delle risorse idriche, identificate all’interno del nostro “Dive Project”. Le misure stabilite all’interno di queste due iniziative sono in grado di consentire un risparmio potenziale di € 450.000 all’anno.

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress