Concorso notarile nazionale: quasi il 52% degli ammessi sono donne Il Presidente del Consiglio Notarile di Milano, Arrigo Roveda: «non servono quote rosa se c’è meritocrazia»

Il 15 febbraio il Ministero della Giustizia ha reso noti i risultati delle prove scritte dell’ultimo concorso notarile: su 423 candidati ammessi, 219 sono donne. Un risultato di sostanziale parità, con una percentuale pari al 51,77%.

“E’ un risultato che fa impressione se si pensa che non c’è stato bisogno di una norma che preveda quote di genere” ha commentato il Presidente del Consiglio Notarile di Milano, Arrigo Roveda. “Il che significa che dove la selezione avviene non per cooptazione ma con criteri seri ed oggettivi, le donne non hanno necessità di far la voce grossa per rivendicare i loro diritti. Non servono quote rosa laddove c’è meritocrazia. E significa anche che il Concorso Notarile conserva la sua proverbiale serietà ed imparzialità coniugata ad una particolare difficoltà. E’ una buona notizia per il Notariato, per le donne italiane e per l’Italia” ha concluso Roveda.

Il Consiglio Notarile di Milano è un organo di governo dei notai dei distretti di Milano, Lodi, Monza, Busto Arsizio e Varese, che rappresenta 549 notai lombardi, di cui 215 sono donne. Presidente del Consiglio Notarile di Milano è il notaio Arrigo Roveda.

Fonte : Consiglio Notarile di Milano

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress