Il real estate nell’ ambito del “Forum PA” a Roma

Si è svolto  a Roma  ( dal 23  al 25  maggio presso  il Convention Center “La Nuvola” )  il FORUM PA 2017 . Qui di seguito alcune  note, raccolte  da  Assoimmobiliare.

 

Dichiarazione del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sandro Gozi :

Il settore immobiliare è al centro dell’agenda governativa. Sono previsti, in particolare, piani per la riqualificazione degli immobili e delle periferie, per la prevenzione del dissesto idrogeologico e per la ricostruzione post-sismica. E’  importante che si prosegua la strada di ammodernamento e adozione delle buone pratiche internazionali, per allinearci ai mercati esteri più performanti, tematiche a cui il Dipartimento per le politiche europee è molto sensibile. E ciò per rendere anche l’impianto normativo italiano relativo al settore immobiliare in linea con gli altri Stati. A tal fine è prioritario mettere a fattor comune con gli esperti pubblici l’importante patrimonio di conoscenza che risiede in Assoimmobiliare.

 

Dichiarazione di  Giacomo Nigro, Head of Public Sector di Investire SGR :

Gli strumenti finanziari immobiliari possono dare valore agli immobili pubblici recuperando edifici storici o abbandonati.

 

 

Dichiarazione di Roberto Busso, AD  Gabetti e Consigliere Giunta Assoimmobiliare :

Il dialogo in corso tra ANCI e Assoimmobiliare è molto importante. Il “ Tavolo valutazioni” in particolare, con persone di qualità come Alessandro Cattaneo che usa e promuove il linguaggio immobiliare per meglio attuare le linee di indirizzo internazionali per la rigenerazione del territorio e delle città.

 

Dichiarazione di Alessandro Cattaneo, Presidente FPC-ANCI e Federimmobiliare :

La cultura immobiliare calata all’interno dei Comuni e’ un concetto che definirei “moderno”, perche’ solo di recente gli enti locali stanno capendo che la gestione degli immobili puo’ essere una opportunita’ per migliorare la funzionalita’ e la vita nelle citta’. Con il bando periferie sono arrivate le risorse ai Comuni, ora tocca a loro aprire i cantieri e in queste attivita’ , ed e’ importante una sempre maggiore sinergia con i privati.

 

Dichiarazione  di Tommaso Dal Bosco, responsabile Sviluppo Urbano e Territoriale di IFEL – ANCI:

Al fine di continuare ad alimentare le migliori buone pratiche di partenariato pubblico/privato, il rapporto tra ANCI e Assoimmobiliare e’ assolutamente strategico. I governi Renzi e Gentiloni- osserva- hanno attivato un piano di investimenti mettendo a disposizione risorse ingenti al fine di rigenerare il tessuto urbano dei comuni capoluogo e delle citta’ metropolitane e delle periferie.

 

Durante il Forum PA e’ intervenuto anche Roberto Reggi, Direttore del Demanio, che ha fatto presente che la sua Agenzia «si sta occupando anche degli immobili che hanno la caratteristica di essere su percorsi storico-religiosi o sulle ciclovie per farli diventare luoghi di assistenza, accoglienza e di servizi culturali. Per riuscire a realizzare tutti gli interventi che abbiamo previsto per ridurre la spesa pubblica abbiamo assolutamente bisogno della collaborazione virtuosa con il privato».

 

Enrico Pazzali, AD di EUR Spa e Consigliere di Giunta Assoimmobiliare, si e’ soffermato sulla declinazione del turismo focalizzandosi sul quello convegnistico «che puo’ portare grande valore al territorio e, in particolare, con il centro “la Nuvola” si intende attirare circa duecentomila turisti congressisti».

 

 

 

Testata giornalistica non registrata ai sensi dell’Art.3 bis del D.L. 18 maggio 2012, n. 63 convertito in Legge 16.07.2012 n°103

Website
Mediatechnologies Srl

Powered by WordPress